Gen 20 2013

U Jardinu …A salita i Ciavoni…A Siddrata

Luigi Bisignani & Elio Artuso

RICORDI….

…Quando si è piccoli tutto appare enorme, pieno di luce e magicamente bello. La piazza “do Iardinu” era il terminale della locale linea di trasporti pubblici, quelli che, per intenderci, mettevano in collegamento il microcosmo reale della quotidianità col macrocosmo fantastico dell’eccezionalità.
A quel tempo c’erano solo due corse, una per il capoluogo provinciale, Cosenza, e una per Castrovillari, un paesone a non più di quarantacinque chilometri di distanza che garantiva i servizi minimi ed essenziali a tutto il comprensorio: un ospedale, qualche banca, le scuole superiori. La mattina era un pullulare di anime vestite a festa, giacca e pantalone di velluto, camicia bianca per i maschi, gonna lunga, camicetta e scialle per le donne, neri se erano a lutto. Ad accoglierli, alle cinque e mezza di mattina, c’era zia Michilina col suo “sunale” grigio topo decorato a fiorellini i cui petali avevano preso lo stesso colore dello sfondo per l’uso e l’usura. Il bar era un piccolo “catuaiu” di tre metri per quatto, quasi interamente occupato dal bancone, a cui si accedeva salendo due scalini direttamente dalla piazza. Già, la piazza! La piazza in questione era, ed è, ufficialmente denominata Piazza Antonio Monaco perché su di essa si affaccia il Palazzo dell’omonima famiglia il cui esponente di maggior rilievo, passato alla storia come un nobile, era il Capitano Antonio. Due targhe in marmo sulla facciata antistante la piazza testimoniano le sue onorificenze. A guardarla bene però, la piazza era una curva a gomito sulla quale confluivano tre vicoli e una scalinata delimitata da un cancello, un meandro che si allargava nel punto di massima curvatura, che proseguiva, inerpicandosi per la salita di “Ciavone” lungo via Matteotti, verso “a Siddrata”, altra piazza, questa vera, al centro del paese….

Elio Artuso

 

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2013/01/20/u-jardinu-a-salita-i-ciavoni-a-siddrata/

Lascia un commento

Your email address will not be published.