La Chiesa dell’ Assunta,chiesa della Motta

Luigi Bisignani

La Chiesa dell’ Assunta, protettrice del paese, fu edificata intorno al 1000. E’ posta nella zona “Motta” , località da cui si può godere un panorama meraviglioso: verso Est la vallata dell’ Esaro fino al Mar Jonio; verso Nord ed Ovest i castagneti che ricoprono la vasta zona collinosa del territorio; verso Sud Ovest le pendici dei monti Calva, Cresta e Mula .La chiesa dell’ Assunta è detta ” Chiesa della Terra ” , è in stile Romanico; poco ampia; un soppalco sulla destra all’ ingresso; un coro angusto dietro l’ altare; una sacrestia. Il soffitto è in legno tinteggiato. Sulla parete sinistra, vicino all’ ingresso , vi è l’ altare dell’ Addolorata e10371699_1436946699890930_6994236635848937162_n, accanto ad esso, due lapidi a ricordo di altrettante persone morte. Sull’ altare maggiore vi è situato il quadro dell’ Assunta, dipinto ad olio e che si afferma essere di notevole fattura. A sinistra del quadro si può osservare la sigla “F.I.O.S.”, che alcuni vorrebbero leggere 1701; mentre è più probabile che essa indichi le iniziali del pittore autore del quadro .

 

 

 

Per onorare la memoria di due noti paesani Sra Campolongo Caterina ed Enzo Bisignani,sono state collocate due statue offerte dalle rispettive famiglie .chiesa

San Gioacchino nella nicchia di destra in memoria di Caterina Campolongo e nella nicchia di sinistra Sant’Anna in memoria di Enzo Bisignani.

Come sapete le due statue rappresentano i genitori della nostra venerata madonna dell’Assunta .

Un grazie particolare va ai nostri Amici , residenti, Davide Ferraro & Pasquale Capolupo  per avermi inviato le ultimissime foto.

 

 

Posted in cultura locale, Dati locali | Leave a comment

Le caldarroste o castagne ara pistiddrara

Luigi Bisignani

Chi non ha gustato nei mesi autunnali i marroni cotti sulle braci vedute agli angoli delle strade?.06

Per poterle cucinare in questo modo occorre per prima cosa incidere la buccia esterna dei marroni per evitare che i gas che si formano durante la cottura li facciano “esplodere”, sistemarli poi sull’apposita padella con il fondo forato mescolandoli di tanto in tanto affinchè la cottura sia unifirme sui entrambi i lati.

Si consiglia di incidere la buccia esterna in senso lungitudinale per favorire la separazione della stessa e della polpa del frutto una volta cotto. Altro consiglio della nonna è quello di avvolgere le caldarroste in un panno di lana e lasciale riposare qualche minuto, anche questo favorisce l’asportazione della buccia, inloltre le caldarroste potranno essere estratte da n pertugio una alla volta mantennedo calde quele che restano all’interno. Continue reading

Posted in Calabria, Gastronomia | 2 Comments

Racconti Sandonatesi : U nìnnu.

Luigi Bisignani & Minucciu

Anni fa mi trovavo nella bassa provincia di Grosseto per…… ma i motivi ed il perché non riguardano questo racconto e li tralasciamo.

Ero seduto al tavolo di una tipica trattoria della Maremma e stavo consultando il menù. L’occhio mi cadde sugli extra e notai che “pane, coperto e servizio” avevano un prezzo piuttosto consistente ed altrettanto caro mi sarebbe costato l’aperitivo “della casa” che avevo davanti. Piuttosto indispettito, mi venne di sibilare “à fìssa dà màmma” contro il proprietario. Feci per bere e rimasi col bicchiere a mezz’aria perché alle mie spalle una voce femminile mormorò “tì putèra rispònni quiddh’àta”.vecchia foto

Mi girai e vidi una signora anziana, seduta ad un tavolo, la quale disse, “sì ddì sàntudunàtu!”. Dovevo avere gli occhi a punto interrogativo ma la signora mi levò dall’imbarazzo dicendomi che sandonatese lo era anche lei, anche se in paese non andava più da tantissimi anni.(foto fittiva) Continue reading

Posted in cultura locale, Dati locali, Minucciu | 1 Comment

Castagne: Energia e Forza per il corpo e la mente

Luigi Bisignani & tratto da Dionidream

Vi siete mai chiesti cosa ci apportano di bello queste famose CASTAGNE?
Conosciamo un po meglio il VALORE di questo frutto pregiato.

Sono il frutto invernale per eccellenza. Contengono energia e micronutrienti come pochi altri elementi.castagna
Sono le castagne, autentico alimento della salute dall’eccezionale valore nutrizionale.
Ricche di fibre, amidi, vitamine e oligoelementi, le castagne sono un formidabile ricostituente psico-fisico naturale, in grado di sostenerci in un periodo dell’anno in cui il freddo e la diminuzione delle ore di luce possono aumentare la stanchezza e indebolire il sistema immunitario.

E non è un caso che, come sempre, la Natura ci regali un alimento simile nel momento esatto in cui ci serve! Continue reading

Posted in Cultura e Costumi, Dati locali, Eventi, Gastronomia | Leave a comment

Sciuscella o Carrubo

Luigi Bisignani & Meditflora

ceratonia_siliqua (14)Nome comune: carrubo,

Nome inglese: carob tree

Nome locale: sciuscella

 

 

 

Descrizione: albero o arbusto, monoico o dioico, dimensioni tra 1 eceratonia_siliqua (15) 8 m di altezza.

Fusto di colore grigiastro, rami giovani pruinosi con sfumature rosee. Foglie persistenti, coriacee, paripennate, con 6-10 segmenti ovali, di colore verde lucido. Fiori verdicci, senza corolla, riuniti in racemi, i maschili emenano un intenso odore fungino. Frutto, carruba, 10-20 cm, pendente dai rami, legume edule, appiattito e falciforme, ricco di polpa zuccherina. Semi, carati, di forma lenticolare.

Habitat: cresce nell’intervallo altimetrico tra 0 e 400 m s.l.m. Nella macchia mediterranea.

Continue reading

Posted in Non classé | Leave a comment

Francu i Marcu » Franco Ferraro

Luigi Bisignani

Il nostro Amico  « Francu i Marcu »  Franco Ferraro

Amato da tutto il paese, ci ha lasciato…R.I.P.

FRANCO

Mi ricordo il 7 agosto 2013 quando insieme ad altri amici l’abbiamo incontrato,durante la processione e ci siamo fatto 4 risate ,sopratutto che lo chiamavo il « Portiere Volante » ed amava quando lo  chiamavo cosi,in due minuti ci parlo delle famose partite di calcio che facevamo,era piccolo di statura ma grande di bravura ed immenso Cuore. Continue reading

Posted in Dati locali, Necrologia | 1 Comment

L’econnomia Sandonatese

Luigi Bisignani

L’economia

San Donato per la sua posizione in zona montuosa ,lontana da vie di grandi comunicazioni,ha avuto sempre una economia chiusa,locale, preminentemente agricola,e,secondo i rilevamenti catastali la sua superficie agraria forestale era di 6750 ettari,di cui 1164 seminativi,1046 pascoli e 3946 bosci.Ma da più recenti accertamenti (censimento agricolo1280px-Castagneti_roccadaspide 1970) risulta chela superficie seminativa si é ridota ad appena 544 ettari, che man mano vanno riducendosi sempre per il più elevato spopolamneto.Prodotti principali :LA CASTAGNA(di qualità pregiata)che si esportano in buona quantità, olio, vino e cereali.

Continue reading

Posted in Dati locali | 1 Comment

Impara la musica Gratuitamente

Luigi Bisignani

L’associazione Culturale « Amici della Musica » organizza il terzo corso di Musica completamente Gratuito.

Che si attiverà per l’anno accademico 2014/2015.manifesto

 

Il corso é volto ad avvicinare alla musica e all’uso di uno strumento musicale,bambini,ragazzi ed adulti di ogni età a partire da un minimo di 7 anni compiuti fino a 100 anni  é più.

 

NON PERDERE L’OCCASIONE

 

 

Sans titre

 

Scarica qui il regolamento

 

Posted in Arte e Spettacolo, Cultura e Costumi, cultura locale, Dati locali | Leave a comment

un po di Storia della “Sagra o Festa “

Luigi Bisignani

Rosetta Capolupo  ci scrisse…sagra-giornale1

un po di Storia della “Sagra della Castagna a Festa d’Autunno”
Nel lontano 1991, l’allora sindaco di San Donato di Ninea, geom. Pasqualino Esposito, ha la felice intuizione di istituire la Sagra della Castagna, lo scopo iniziale è quello di indire dei convegni, al villaggio scolastico, per conoscere il mal dell’inchiostro, una malattia che colpisce gli alberi ed in particolare il castagno. La Sagra, partita quasi in sordina, solo dopo qualche anno, e precisamente nel 1997, Continue reading

Posted in cultura locale, Dati locali | Leave a comment

La castagna di San Donato di Ninea

Luigi Bisignani

La castagna di San Donato

è ricercata per la sua fragranza e il sapore forte e asciutto. La castagna non solo a San Donato, ma anche in buona parte della Calabria, ha rappresentato, fino a non molti anni

fa, l’alimento base

per il sostentamento della popolazione, per l’elevato valore nutritivo; veniva usata

anche come farina per la panificazione. Ricca di zuccheri, offre un apporto

calorico alla dieta alimentare di 199 calorie, per 100 grammi di parte edibile. Viene consumata arrostita (le caldarroste) o cotta in acqua leggermente salata ed aromatizzata con semi di finocchio e foglie di alloro. Continue reading

Posted in cultura locale | 1 Comment