La tradizione del maiale in Calabria.

Luigi Bisignani

La macellazione del maiale, uno dei riti più antichi della comunità calabrese

In questo periodo, in ogni famiglia, si perpetua il tradizionale rito della macellazione del maiale. L’allevamento dell’animale era considerato una delle poche risorse alimentari indispensabili della gente contadina.
In Calabria, fino a qualche tempo addietro, non c’era nucleo familiare abbiente o meno che non allevasse una famigliola di maiali le cui carni, espressamente gustose al palato di tutti, servivano sia come companatico, sia come fabbisogno energetico. Continue reading

Posted in Dati locali, Usanze | Leave a comment

Come eravamo :A vìrdiràma.

Luigi Bisignani & Minucciu

“Ghèra nnà simàna chì ccì sì minàvadi nfàcci; parìa fàttu appòsta ppì càccià à nnànti ì pàriènti; cchì bbrigògna”.

CULTURA SANDONATESE copieZìa Màriangiùla non si capacitava di come era potuto accadere una cosa simile. Trenta persone a letto o sotto cure mediche ed altrettante che non potevano uscire di casa “ppìcch’ àvìanu ù puònnu”. Era bastato una sua piccola distrazione e quel sugo e quella carne erano rimasti più del necessario “ntà cavudàra ì ràma e ghèranu divintàti tuòssicu”.

La colpa non era solo sua, “ppicchì sòcra e marìtu nn’àvìanu à pàrti”. “A’ sòcrà”, zìa Filumèna, mentre lei stava “ppì càccià à càvudàra do fuòcu”, l’aveva chiamata per controllare “à pàsta dè turdìddhj e ddì l’àti dùrci”. S’era distratta e non aveva più pensato alla carne ed al sugo lasciandoli nel rame più del necessario “ed’avìanu àrramàtu”. Continue reading

Posted in Cultura e Costumi, cultura locale, Minucciu | 1 Comment

BUON FINE 2014 e PROSPERO E FELICE 2015

Luigi Bisignani

La Redazione e tutto lo staff del giornale Sandonatese

Augura a tutti i fedeli lettori ” Un buon fine  Anno 2014

ed “un Felicissimo e Prospero ANNO 2015

04

Posted in bisignani, Giornale | 1 Comment

BUON NATALE

Luigi Bisignani

Buongiorno a TUTTI…
Dedico i miei più sentiti auguri di Natale a tutti quelli che non riescono a sentire la gioia della festa, sperando che il loro cuore si apra alla magia della Natività!10

Posted in bisignani | 1 Comment

Ninaja : ù sùpièrchju

Luigi Bisignani

Le origini del nostro Dialetto,vi siete mai chiesti da dove deriva il nostro dialetto? Dopo tantissime ricerche, Minucciu ci spiega un po la storia del nostro parlato.

Tratto da “Ninaja” di Minucciu  ,

A’ grasti e shjshjuli, ù “sùpièrchju” ì Ninaja,

CULTURA SANDONATESE copie “U’ parlàtu”.

Se guardiamo all’origine della nostra “parlata” ed ai contenuti “arcaici” del dialetto sandonatese, non possiamo ignorare “il debito” verso la civiltà greco-latina (le cui lingue tanto hanno influenzato il nostro parlare).

Dobbiamo anche, e soprattutto, considerare che ne abbiamo un altro e più consistente, verso popoli più antichi, presso i quali la lingua, in quanto tale, si è “formata” ed ha preso corpo.

Ce lo raccontano linguisti e storici, ai quali dobbiamo per forza credere, perché, loro, sulla questione, ne sanno molto più di noi. Continue reading

Posted in Come Eravamo, cultura locale, Minucciu | 1 Comment

Affàscinu

Luigi Bisignani Tratto da “Calabria Ieri”

Un rituale dal fascino antico.
Come scacciare il malocchio con la pratica dell’affàscinu

Tradizione e religione si fondono indissolubilmente in una consuetudine popolare, dai più conosciuta cgiornaleome la pratica dell’ “affàscinu”; rituale questo, finalizzato a scacciare il malocchio, che affonda le sue radici in un passato remoto ed è ancora vivo nella cultura Calabrese .
L’origine etimologica di “affàscinu” va ricercata nel temine catalano “fascinar” che significa malia, affatturare; la pratica, ancora in uso, invece, è facilmente rintracciabile in diverse zone della Calabria.
Una locuzione legata alla pratica è quella di “fòra affàscinu”, utilizzata quando si vuole fare un complimento, per esempio ad un neonato, in modo da raggiungere lo scopo, ossia quello di fare degli apprezzamenti, allontanando, nello stesso tempo, Continue reading

Posted in cultura locale, Dati locali | 1 Comment

Ninaja fra poco in edicola.

Luigi Bisignani

Direttore carissimo.

cultura sandonateseCome ti avevo privatamente anticipato, il tipografo mi ha consegnato la prima bozza di stampa di Ninaja. Ho provveduto a fotografare la copertina e te ne invio copia perché venga resa pubblica. A corredo della foto, ti invio la prefazione al volumetto, con preghiera di renderla pubblica. Per quel che riguarda il compenso al tipografo, confermo quanto ti ho gia comunicato. Ti ringrazio per la cortesia. Continue reading

Posted in Minucciu | 2 Comments

Come ervamo : Tàntu ppì ddì

Luigi Bisignani & Minucciu

Tàntu ppì ddì. Frasi ed espressioni caratteristiche del parlato sandonatese.

cultura sandonateseArrivogghj ì cuddhurèddhj: Letteralmente, scompigliare, mettere sottosopra, sconvolgere gli intestini. Era l’espressione con la quale si sottolineava un sentimento di rabbia od un impulso di ira verso qualcuno che aveva posto in essere un comportamento prevaricatorio o poco rispettoso. Esprimeva anche frustrazione per l’impossibilità di avere immediata soddisfazione per il torto subito. L’espressione era anche utilizzata per sottolineare uno stato di profonda emozione, di contentezza, “ù prièju” che si manifestava in occasioni speciali. In campo amoroso era lo “stato normale” di quando si veniva assaliti da nostalgia oppure si era “pìjàti ntè sintimèntì” quando vi era occasione di poter avvicinare la persona amata. Continue reading

Posted in cultura locale, Minucciu | Leave a comment

Le 100 vette del Pollino di Nicola Zaccato

Luigi Bisignani

“Nicola Zaccato conquista 100 vette nel Parco Nazionale del Pollino” .

Scalare 100 vette nel parco Nazionale del Pollino il parco più grande d’Italia !!! “Non è facile ma neanche impossibile” Cit.di Nicola Zaccato.03

E’ solito da parte di escursionisti e/o appassionati di montagna, conquistare le cime le più importanti ; le 5 vette che superano i 2000 m. slm. Questa, una prassi che ha preso piede anche fra i monti del Pollino, che apre la possibilità dell’aggiunta di qualche altra vetta dell’Orsomarso, fino ad arrivare a scalare 30 vette . Nessuno finora, ha mai realizzato l’impresa della conquista delle 100 vette nel parco Nazionale del Pollino. Continue reading

Posted in Dati locali | Leave a comment

Danni all’ulivo, L’olio più caro!

Luigi Bisignani

Dopo la castagna…le nostre tante apprezzare Olive s’ammalano!!!

Cerchiamo si saperne un po di più sul perché l’olio d’olivo   costerà di più e la qualità si perde.
La Tignola dell’olivo, Prays oleae, è una farfalla che attacca gli ulivi infestando foglie, fiori e frutti.

Generalità e cose da sapere sulla tignola dell’ulivo02

L’insetto compie tre generazioni all’anno subendo una metamorfosi completa: dallo stadio di larva si trasforma pupa poi in crisalide e infine in insetto adulto come farfalla.
Nella fase di larva la tignola scava con il suo apparato boccale scava delle gallerie nelle foglie; in primavera, nel mese di aprile, penetra nelle mignole, le infiorescenze dell’ulivo e da qui ai noccioli per trasformarsi poi in pupa o crisalide e dopo circa due-tre settimane in  farfalla.
La tignola dell’olivo è una piccola farfalla di circa 6 mm di lunghezza con corpo di colore grigio – argenteo ed ali anteriori punteggiate di macchie nere. Continue reading

Posted in Dati locali | Leave a comment