Immacolata Concezione

Luigi Bisignani

Il significato della festa dell’8 dicembre

La solennità significa la nascita di Maria senza il peccato originale. Dogma promulgato da Pio IX l’8 dicembre 1854

12311129_10205697285255925_915983659603913432_n8 dicembre festa dell’Immacolata Concezione per i fedeli cattolici. Già celebrata dall’XI secolo, la solennità richiama al culto della Madre del Signore. La Vergine Maria, che veramente piena di grazia e benedetta tra le donne, in vista della nascita e della morte salvifica del Figlio di Dio, fu fin dal primo momento della sua concezione, per singolare privilegio di Dio, preservata immune da ogni macchia della colpa originale.

Immacolata Concezione significa la nascita di Maria senza il peccato originale. Ovvero la Vergine Maria, pur essendo stata concepita dai suoi genitori (i Santi Anna e Gioacchino) così come vengono concepite tutte le creature umane, non è mai stata toccata dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento. Il dogma fu promulgato nella Cappella Sistina dal beato Pio IX l’8 dicembre 1854. Continue reading

Posted in Cultura e Costumi, cultura locale, Eventi | Leave a comment

Natale alla Ficara

Luigi Bisignani

Siamo solo ai pricipi del mese di Dicembre é già si sente quest’atmosfera Natalizia.

Un gruppo spontaneo di mamme e ragazze si sono riunite ed hanno deciso d’iniziare le feste natalizie 2016 già da questto 7 Dicembre,con la Santa Messa e breve processione in onore dell’Immacolata Concezione.Proseguendo poi il 25 con un presepe vivente per le vie della Ficara finendo poi con la Santa Messa di Natale.

Tutti alla Ficara  per le feste Natalizie

Bellissima iniziativa che piacerà certamente a tutti i bambini e diciamo pure ai grandi.

Complimenti e BUONE FESTE A TUTTI .

15317980_1287838374607673_2082042880854346701_n

Posted in Eventi | Leave a comment

Cùmu ghèramu : A’ fràma

Luigi Bisignani

Eccoci di ritorno su questo giornale con un po di storia dialettale paesana,profitto per ringraziare Minucciu che ci fa parte delle sue ricerche sulla storia paesana ma soprattutto sul dialetto e  ricerche storiche sulle parole del nostro del dialetto sandoantese.

A’ fràma

I “quatrari” della mia generazione non si sarebbero mai sognati di perdere l’occasione per poter raggranellare qualche soldo “à pòti spènni à piàcìri sùa”.

cultura-sandonatese.jpgLe occasioni però erano poche e scarsamente retribuite per via dello spirito “spàragnìnu” che da sempre contraddistingue i sandonatesi.

Una buona opportunità di guadagno era “fà jùrnata àra fèra” in supporto temporaneo agli ambulanti, che nel nostro paese era rappresentata “dà chiamàta” di uno dei fratelli Cucci “zìu Ernestu ò rù fràti Micùzzu”, i quali ti offrivano anche l’occasione di permanere e conoscere diversi centri della provincia (Sàntusòstu, Màttufìddhùni, Sàntàgata, Gàvutumùntu e via elencando). Continue reading

Posted in Come Eravamo, Cùmu ghèramu, Minucciu | Leave a comment

Eccellenze del Pollino 2016

Luigi Bisignani

La festa delle sagre continua a  San Donato di Ninea.

Dopo la festa d’autunno del  mese di Novembre che ha avuto un grandissimo successo ,il 10 & 11 Dicembre l’associazione « NAZARENO » organizza la quarta edizione della Sagra dell’Eccellenze del Pollino-Sagra del maialino nero di Calabria a Policastrello

15129401_10209882236311270_5763982225446582346_oFesta di piatti tipici a base di  “suino nero di calabria” per le vie  di Policastrello (San Donato di Ninea),con stand di prodotti tipici sandonatesi,musica etno-popolare e presentazione di un libro.

L’Associazione Nazareno che sostituisce l’Ass.il Guiscardo, in memoria di un ragazzo di nome NAZARENO, scomparso  prematuramente tre anni fa,oltre a questa sagra organizza anche la famosissima  sagra del Mais.

 

Posted in Eventi, Gastronomia | Leave a comment

A Giurgiulena

Luigi Bisignani

A Giurgiulena 

FB_IMG_1480238308976

Ingredienti : 700 g di semi di sesamo  400 g di miele  250 g di zucchero  230 g di mandorle tostate
PREPARAZIONE : Versare il miele in un tegame e farlo sciogliere a fiamma bassa. Quindi aggiungere lo zucchero mescolando continuamente. Quando la miscela raggiungerà il punto di ebollizione, aggiungere i semi di sesamo e le mandorle tagliate grossolanamente o tritate e fare cuocere, sempre a fiamma bassa e mescolando spesso, per il tempo necessario affinché i semi di sesamo prendano un colore ambrato e si amalgamino bene con gli altri ingredienti.

 

FB_IMG_1480238345161
Terminata la cottura, versare il composto su di un piano di marmo unto d’olio o su carta forno e spianare rapidamente la cubbaita fino a fargli raggiungere uno spessore tra i 5 e i 10 mm. Infine dividere con un coltello la cubbaita in tanti rettangoli o rombi e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

Posted in Gastronomia | Leave a comment

ONORE alla Nostra Banda Musicale

Luigi Bisignani

Il mese di novembre é il mese dedicato a Santa Cecilia ,santa patrona e protettrice  della musica.
l’Associazione Culturale « Amici della Musica » di San Donato di Ninea, renderà onore alla Santa, con la musica anche quest’anno, come fa da tanti anni.

15135845_1516364145056988_5069876721618354994_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

OGGI alle ore 19h,andrà in onda nel TG di canale 115 di tele tebe ,il servizio sulla festa in Onore alla Santa Cecilia.

Poi ogni ora per i prossimi giorni nei tg sui canali 115-292-293-630 e 697

Non mancate questo reportage sulla nostra Banda Musicale e potrete seguire tutto il concerto se non avete avuto la fortuna di essere presenti.

Posted in Arte e Spettacolo, Cronaca del paese, cultura locale | Leave a comment

Come Ghèramu: Parmarij

Luigi Bisignani

Tra i tanti racconti che il nostro amico Minucciu invia,questo fu uno che riprongo con molto piacere.Vi raccomando di leggerlo e se possibile lasciate il votro commento.

Parmarij

cultura-sandonatese.jpg Dopo un’assenza di quattro anni ero tornato in paese per un breve periodo di ferie. Fatto il rituale bagno di affetto con la parentela e rinfrescate amicizie e conoscenza, dopo qualche giorno “sintìej cà m’abbùlava ll’anima”. Giravo per il paese, mi fermavo ad osservare “chjazze e vaneddhe”, non tanto per incontrare o salutare gente, quanto per memorizzare i cambiamenti, le novità, notare quante residue attività artigiane sopravvivevano, rivedere luoghi di giochi infantili e riassorbire le atmosfere delle quali, da qualche tempo sentivo la mancanza.

Era un salutare bagno nella sandonatesità più vera, un modo per liberarmi temporaneamente di atmosfere che non sentivo mie e riassorbire gli umori paesani, traendoli “à nà mrùscinata ntà pùrugula dò paìsi”.

 

Continue reading

Posted in Come Eravamo, Cùmu ghèramu, Minucciu | Leave a comment

Avviso

Luigi Bisignani

la nostra comunità  prepara il Natale

15073574_1518951328131603_8926947991652780172_n

Posted in comune, cultura locale, Eventi | Leave a comment

Santa Cecilia

Luigi Bisignani

Il mese di novembre é il mese dedicato a Santa Cecilia ,santa patrona e protettrice  della musica.

15073517_865514350249752_5488517657425265900_nl’Associazione Culturale « Amici della Musica » di San Donato di Ninea, renderà onore alla Santa, con la musica anche quest’anno, come fa da tanti anni. Per consentire la partecipazione del maggior numero di soci e simpatizzanti i festeggiamenti si terranno sabato 19 e domenica  20  novembre 2016.

Posted in Arte e Spettacolo, Eventi | Leave a comment

Stuòzzi ì stòria : U’ bàilèsciu

Luigi Bisignani

E verissimo che ci sono tanti termini che lasciano tracce senza averne capito il significato,
soprattutto quando si tratta del nostro dialetto sandonatese.
Il nostro amico “Minucciu” nella sua ultima ricerca su un significato che molti  abbiamo sentito almeno una volta ma certamente, siamo in molti a non aver cercato di capire  il vero significato,ci chiarifica  tramite questa sua ultima ricerca su cosa vuol dire il termine:

U’ bàilèsciu

Non so a quanti “quatràri” della mia generazione è accaduto di sentire taluni termini del dialetto sandonatese e rimanere confusi per non averne compreso appieno il significato.

cultura-sandonatese_thumb.jpgA chi scrive ciò è capitato quando aveva circa sei anni, ascoltando il racconto relativo “à nnà disgràzzia” nella quale era incappata ad una donna del vicinato, incinta e prossima al parto, la quale, mentre trasportava “nà còddha ì castagni, ghèradi scìfulàta supa ù jèlu nnànti à quìtu ì bàjlèsciu”.

Più che il dramma legato al parto indotto dal trauma, mi colpì il termine “bajlesciu”, parola fino ad allora a me sconosciuta e che assunse da subito significato misterioso ed oscuro, ma non privo di un certo fascino. Continue reading

Posted in Minucciu, Stuòzzi ì storia | Leave a comment