Programma Politico Amministrativo 2024-2029 della Lista N.2: TUTTI PER SAN DONATO

Luigi Bisignani

Il nostro obbiettivo principale é d’informare il cittadino Sandonatese,in questo periodo elettorale vogliamo far conoscere il PROGRAMMA di ogni Lista…

PROGRAMMA POLITICO AMMINISTRATIVO
LISTA CIVICA “TUTTI PER SAN DONATO” – 2024/2029

Premessa
Cari concittadini,
il gruppo politico “Tutti per San Donato” si ripropone alla guida Amministrativa del nostro Comune, con
candidato a Sindaco Jim Di Giorno.
Gran parte dei componenti del nostro gruppo politico è una riconferma della compagine che ha
amministrato questo Comune negli ultimi cinque anni. Il progetto “TUTTI PER SAN DONATO” prosegue
pertanto, nel nome e nei fatti, considerata la longevità che contraddistingue la vicinanza del nostro gruppo,
della nostra condivisione di idee, visioni, progetti, speranze. Una squadra di persone che vive e opera sul
territorio, uomini e donne che conservano un profondo legame con il paese, che giornalmente affronta le
problematiche quotidiane, con l’obiettivo di trasformarle in risorse.
Una squadra che con umiltà e onestà ha guidato il Comune di San Donato di Ninea verso una stabilizzazione
economica, organizzativa e gestionale, verso una normalità che era smarrita. Una squadra eterogenea che
ha per molti versi rivoluzionato quella che è la storia del nostro territorio: nel modo di affrontare le
tematiche, le emergenze, nel modo di concentrare gli sforzi verso punti di interesse comune, del territorio
e per il territorio. Tutto concluso? Niente affatto; molti restano i procedimenti e le azioni da intraprendere.
Molto resta da fare, ma bisogna con onestà riconoscere che veramente molto è stato fatto. Troppo spesso
si tende a sottovalutare quelle che sono state le azioni positive intraprese e le opere progettate e
realizzate; il report dell’azione amministrativa però, in fase di pubblicazione, ne traccerà memoria.
Una squadra che con sacrificio e puntualità ha dimostrato di saper affrontare anche emergenze quali la
pandemia da Covid-19; durante questi anni bui per tutta l’umanità, che hanno di fatto rallentato se non in
alcuni casi bloccato l’ordinaria azione amministrativa, l’Amministrazione ha risposto prepotentemente
“PRESENTE”, adeguandosi alle direttive nazionali ed emettendo importanti atti amministrativi di grande
responsabilità. Ha, contestualmente, messo in atto delle misure di prevenzione e contrasto alla diffusione
della pandemia, organizzando screening di prevenzione, organizzando campagne vaccinali, collaborando
con le Forze dell’Ordine per garantire il rispetto delle distanze sociali imposte dallo stato emergenziale. Ha
stretto collaborazioni con le Associazioni del territorio che con il loro prezioso contributo hanno garantito
un fondamentale supporto per la buona riuscita delle azioni descritte.
Far emergere il concetto di squadra è il nostro obiettivo. Nessuno di noi si è piegato alla corsa verso una
ascesa gerarchica verso un ruolo da ricoprire. In gruppo, insieme, ci affacciamo alla nuova tornata
elettorale condividendo un progetto unitario, raggruppando delle persone che credono in un programma
da realizzare, con l’aspirazione di migliorare, con la rinnovata speranza di un progresso economico e sociale
del nostro territorio, e con la consapevolezza di quanto già realizzato. La scelta condivisa di un candidato a
Sindaco, Jim Di Giorno, una persona preparata, umile e fattiva, che da sempre si spende per il territorio, che
rappresenta la guida ideale per un gruppo collaborativo che ha già maturato e consolidato una esperienza
amministrativa. Un gruppo coeso che, pertanto, dal 10 Giugno sarà già pronto per continuare nel processo
di rinnovamento, nella realizzazione delle tante opere pubbliche avviate, con una macchina amministrativa
già rodata.
Il programma politico – amministrativo di seguito riportato non è un libro dei sogni, ma una linea maestra
concreta e realistica, che possa guidarci verso le future scelte politiche, senza lasciarsi sfuggire altre
opportunità che potranno presentarsi durante il percorso, come già avvenuto con il varo del PNRR nella
nostra consiliatura 2019 – 2024. L’obiettivo rimane quello di migliorare l’erogazione dei servizi, la vivibilità
del territorio, il welfare, l’attrattività turistica e l’aumento delle opportunità lavorative.
L’invito è quello di esprimere un voto di opinione, valutando quanto realizzato e quanto vogliamo
realizzare, contenuto nel presente programma amministrativo. Valutare l’impegno profuso dagli
Amministratori uscenti del nostro gruppo, l’attaccamento mostrato al territorio e al bene comune, anche e
soprattutto nei tanti momenti difficili affrontati. Valutare la capacità di intercettare i tanti finanziamenti
ottenuti, le opere realizzate e in fase di realizzazione. Valutare in modo asettico le scelte politico –
amministrative effettuate, sempre indirizzate verso il progresso del territorio. Il nostro gruppo ha necessità
di un Vostro supporto attivo, che sia precursore di una futura e fattiva collaborazione per la promozione
sociale, culturale, economica, turistica del nostro territorio.
Il nostro gruppo ha bisogno del Vostro supporto, per continuare incessantemente, con il cuore, a lavorare
insieme “TUTTI PER SAN DONATO”.
1. OPERE PUBBLICHE E INFRASTRUTTURE
Continuare nell’opera di reperimento di fondi per il recupero del patrimonio edilizio pubblico, per il
miglioramento delle infrastrutture e l’erogazione dei servizi. Monitoraggio e partecipazione alle
misure previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, al nuovo POR Calabria FESR/FSE
2021/2027, alla Programmazione Agricola della Calabria 2021/2027 e altre fonti di finanziamento
Nazionali e/o Comunitarie con l’obiettivo di:
– rinnovare le reti idriche e fognarie del territorio Comunale e collettare zone del territorio adesso
non servite dalle infrastrutture di depurazione, quali C. da Vallo Marino, C. da San Lazzaro, C. da
Cuomo;
– realizzare una strada di collegamento veloce tra la C.da Ficara e la strada di fondovalle, per
agevolare i collegamenti tra il centro storico e la Contrada stessa, e facilitare l’accesso alla strada
di collegamento verso l’Autostrada del Mediterraneo;
– realizzare dei marciapiedi pedonali e un percorso ciclabile in alcuni tratti di C.da Ficara;
– recupero sentieri di accesso alle grotte di San Vito, con ripristino della pavimentazione e
installazione di nuovo impianto d’illuminazione, al fine di valorizzarne le peculiarità naturalistiche;
– opere di restauro conservativo e nuova posa di pavimentazione nelle zone del centro storico non
ancora adeguate al contesto architettonico;
– recupero del sentiero che dal Calvario della Frazione Policastrello porta alla Cappella di Santa
Domenica, con realizzazione di un percorso pedonale, posa in opera della pavimentazione e
realizzazione di un adeguato sistema d’illuminazione;
– completamento lavori di messa in sicurezza della strada comunale Sant’Antonio – Piano di Lanzo;
– recupero e rifunzionalizzazione dell’impianto sportivo F. Campolongo, con efficientamento
energetico delle strutture presenti e installazione di attrezzature al fine di favorire l’inclusione e
l’integrazione sociale;
– manutenzione straordinaria della viabilità comunale;
– dare seguito all’adesione già sottoscritta per l’azione di protesta mossa dai comuni della Provincia
di Cosenza contro il nuovo tracciato della linea di Alta Velocità, dando il proprio contributo ai
futuri incontri e alle eventuali azioni intraprese. Questa infrastruttura gioca un ruolo cruciale per
lo sviluppo del nostro territorio, della Valle dell’Esaro e dell’intera ossatura rurale della Provincia
di Cosenza.
– supporto e affiancamento alle imprese già impegnate nel cablaggio e completamento
dell’infrastruttura “fibra ottica” nel nostro territorio, ormai quasi conclusi.
– Indizione di procedure di affidamento per le strutture comunali libere che potenzialmente
possono rappresentare utili sedi per l’avvio di attività economiche produttive (ex mattatoio
comunale, ex fabbrica del pellet).
2. WELFARE E SERVIZI SOCIALI
– L’Amministrazione comunale con Delibera G.C. n° 73 del 01/10/2019, ha approvato la richiesta
per l’accreditamento all’Albo degli enti del Servizio Civile Universale, avvenuta nel 2020. A seguito
di diversi incontri si è proposto, in accordo con altri enti, il Comune di San Marco Argentano quale
ente capofila. Dal 2021 sino all’anno corrente, il comune di San Donato di Ninea insieme ai
comuni dell’ambito e a quello capofila, ha sempre partecipato al bando Nazionale ponendo come
settori d’interesse l’assistenza verso gli anziani, il patrimonio ambientale e la riqualificazione
urbana. Tutti i comuni dell’ambito, compreso il nostro, sono stati ammessi ma non finanziati al
SCU (come nella quasi totalità della nostra regione) a causa del nuovo metodo di accreditamento
con aggregazione che prevede più comuni coinvolti nello stesso progetto per un minimo di trenta
sedi. Tutto ciò diversamente da quanto accaduto per le associazioni dell’hinterland, che sono
invece riuscite a beneficiare dei finanziamenti. Motivo per cui, da quest’anno, oltre alla
partecipazione al bando di SCU attraverso l’ente comunale, é nostra intenzione sovvenzionare
una associazione che partecipi al bando e che, se finanziata, utilizzi le nostre sedi per espletare il
servizio dei volontari.
– Negli ultimi anni, circa trenta nuclei familiari con specifici requisiti di reddito, hanno beneficiato
della fornitura di pacchi alimentari grazie alla convenzione stipulata dal Comune di San Donato di
Ninea con il Banco delle opere di carità. Obiettivo è quello di rinnovare la Convenzione,
aumentando l’investimento dell’Ente e, di conseguenza, il numero di beneficiari.
– Potenziamento dei progetti di assistenza domiciliare verso gli anziani e le persone non
autosufficienti, già avviati nella attuale legislatura.
– Continuare l’impegno profuso nell’organizzazione di screening oncologici, aumentandone
frequenza e numero di beneficiari. Grazie alla collaborazione con l’ASP di Cosenza, nell’ultimo
quinquennio, infatti, numerosi sono state le campagne di screening attivate, rivolte
principalmente a donne, per la prevenzione oncologica.
– Attivazione di sportelli di ascolto, supporto e orientamento rivolto a minori e famiglie, con la
collaborazione di associazioni ed enti no-profit.
– Promozione e ampliamento di corsi di formazione per lo sviluppo della socialità, della
consapevolezza e dell’amore verso se stessi.
– Attivazione di uno sportello antiviolenza e organizzazione campagne di sensibilizzazione nelle reti
territoriali.
– La partecipazione ad Avviso pubblico PNRR ha permesso al Comune di San Donato di Ninea, per
tramite del Comune capofila dell’Ambito Socio Assistenziale di San Marco Argentano, il
finanziamento per la gestione di n. 6 postazioni alloggiative a persone che vivono in condizioni di
disabilità. Pertanto, a completamento dei lavori di ristrutturazione in corso, si provvederà ad
affidare la gestione ad aziende che potranno garantire tali servizi, con i costi che saranno
finanziati nell’ambito del PNRR.
3. AMBIENTE e DECORO URBANO
– Promozione di giornate ecologiche e istituzione della giornata annuale dell’ambiente, in
condivisione con i cittadini e le Associazioni del territorio, per favorire una maggiore
sensibilizzazione verso il tema della tutela ambientale e procedere al risanamento di zone
del territorio vessate dall’abbandono rifiuti.
– Il servizio di raccolta dei rifiuti differenziati ha raggiunto dei livelli di eccellenza; dal 2018, il
Comune di San Donato di Ninea si mantiene al di sopra del 65%. L’esorbitante aumento dei
costi in termini di trasporto e conferimento non ha consentito quei risparmi in bolletta
auspicati dai contribuenti ma, considerata l’inflazione dei prezzi, si può ritenere un grosso
successo il non aver generato degli aumenti. È stato avviato il servizio di spazzamento del
centri storici, che sta dando buoni riscontri in termini di pulizia ed efficienza, migliorando la
vivibilità del centro storico. Obiettivi futuri: spingere ulteriormente la percentuale di
raccolta differenziata con un sistema puntuale di rilevamento del sacco conferito da ogni
utente; combattere il fenomeno dell’abbandono, ancora purtroppo troppo diffuso che,
oltre a creare disagi, fa aumentare i costi di gestione e di conseguenza dei costi in bolletta;
potenziare il servizio di spazzamento, aggiungendo ad esso quello dello sfalcio erba, in
modo tale che quest’ultimo possa diventare costante e continuativo durante il corso
dell’anno. In generale, potenziare gli standard dei livelli essenziali di decoro dei centri
abitati e lungo le arterie stradali.
– Come programmato per la consiliatura 2019 – 20224, è stato approvato ed è attualmente
vigente il regolamento per la concessione gratuita di aree del verde pubblico comunale per
attività di sponsorizzazione, abbellimento o manutenzione non lucrativa. Obiettivo è quello
di promuoverne i contenuti, al fine di individuare aziende che, nel promuoversi, possano
migliorare il decoro del nostro territorio e la gestione delle aree verdi.
– promuovere, oltre alla creazione di una residenza artistica già citata nel settore “Cultura”,
giornate dedicate all’arte, al riuso e al riciclo creativo di materiali e attrezzi, che possano
abbellire angoli del nostro centro storico e renderli ancor di più caratteristici e attrattivi.
– Avviare un’efficace e incisiva azione di recupero del patrimonio edilizio privato all’interno
del centro storico di San Donato di Ninea. Riservare delle somme di bilancio per incentivare
le forme di recupero e restauro degli immobili presenti, prevedendo apposite agevolazioni
economiche e/o sgravi sui costi annuali delle utenze.
4. CULTURA
– Il bando “Aree verdi ed edilizia sociale” ha permesso al Comune di San Donato di Ninea di
ottenere preziosi fondi (Euro 3.200.000,00) per l’adeguamento sismico e l’efficientamento
energetico di due strutture strategiche per lo sviluppo del territorio: l’ex mercato coperto sito in
Località Licastro, e l’ex Municipio sito in Piazza Pucciani. Gli alloggi e gli spazi comuni che verranno
realizzati, verranno messi a disposizione per avviare progetti di accoglienza per studenti
nell’ambito dei progetti Erasmus, scambi culturali, e per ospitare lavoratori che potranno
utilizzare le deroghe concesse per la pratica dello smart working. L’obiettivo sarà quello di
includere persone che provengono da altri contesti nel nostro tessuto sociale e culturale, al fine di
una integrazione che è sempre foriera di crescita personale e collettiva.
– Con Delibera di G.C. n° 92 del 24/10/2023 il Comune di San Donato di Ninea ha partecipato al
bando indetto dal Dipartimento Casa Italia per la “Riqualificazione del Palazzo Monaco da
destinare a Info Point e strutture per attività turistiche e commerciali volte alla valorizzazione e
promozione del territorio e dei suoi prodotti”; con successiva Delibera il Comune di San Donato di
Ninea ha dichiarato la pubblica utilità dell’opera. L’obiettivo è quello di dare seguito alle già
passate partecipazioni a diversi bandi, per reperire i fondi necessari utili all’acquisizione al
patrimonio pubblico del Palazzo Monaco e realizzarvi l’anfiteatro previsto nel progetto sopra
descritto, sfruttando la già predisposta morfologia dell’area.
– Confermare e consolidare l’ingresso del nostro Festival d’Autunno negli eventi storicizzati della
Regione Calabria, che ha permesso negli anni passati il finanziamento delle somme necessarie alla
sua organizzazione. Obiettivo è quello di aumentare la caratura della manifestazione, per
accrescere l’attrattività verso visitatori e aziende, diversificando l’offerta culturale ed
enogastronomica, sviluppando nuove connessioni con filiere turistiche legate alla castagna e al
turismo enogastronomico.
– Progettazione e realizzazione di una residenza artistica, a disposizione per artisti che vorranno
realizzare e/o esporre le proprie opere all’interno del nostro centro storico.
– Realizzazione di un museo dei mestieri e delle arti antiche nei locali siti all’interno dell’ex
municipio, in centro storico, attualmente oggetto di adeguamento sismico ed energetico.
– Realizzazione di una nuova segnaletica turistica nei centri storici di San Donato di Ninea e della
frazione Policastrello, che possa guidare il turista nella visita autonoma del nostro patrimonio
artistico, naturalistico e architettonico.
5. TURISMO
– Realizzazione di un percorso di accesso al famoso Pozzo Turchino sito a Policastrello, luogo che
potrà diventare per il territorio un punto fermo di attrazione turistica che vada a diversificare la
nostra offerta, imperniata sui sentieri escursionistici montani e sui nostri centri storici.
– Il Turismo lento è il punto forte della nostra attrattività turistica. I sentieri escursionistici, il tratto
di Sentiero Italia che attraversa il nostro patrimonio montano e, non ultima, la Ciclovia dei Parchi
della Calabria. Proprio la ciclovia dei Parchi, un percorso cicloturistico che, dal suo asse principale
passante per Località Licastro, presenta un asse di collegamento proprio con quello che è il punto di
partenza dei nostri principali sentieri di Trekking, ossia Località Piano di Lanzo, sta dando un ottimo
riscontro in termini di presenze nel nostro borgo. Potenziare la loro visibilità su riviste e canali di
comunicazione, aumentarne l’attrattività investendo su iniziative di promozione che possano
attrarre un maggior numero di visitatori.
– Obiettivo del prossimo quinquennio è quello di realizzare una attrazione turistica che possa fare
da richiamo per gli amanti dello sport e dell’adrenalina, diversificando quella che è attualmente la
nostra offerta, strettamente connessa al Turismo lento: Zip cline da Monte Cava dell’Oro al Piazzale
sottostante il Piazzale Motta, per sfruttare il meraviglioso panorama, le pendenze naturali e la
caratteristica geomorfologia del territorio.
– Un sogno nel cassetto: reperire fonti di finanziamento per sfruttare il nostro panorama, i bassi
livelli di inquinamento luminoso, e realizzare un Planetario per l’Osservazione astronomica in
Località Sant’Antonio. Il sito, facilmente raggiungibile anche con mezzi di trasporto turistici,
garantirebbe una forma di attrazione turistica diversificata e unica nel nostro territorio.
– Predisposizione di un’area di bike sharing con biciclette a pedalata assistita, utilizzabili dai
visitatori, per scoprire le meraviglie del nostro territorio.
– Prolungamento del percorso cicloturistico della Ciclovia dei Parchi, con collegamento montano
attraverso la strada Piano di Lanzo Piano Pulledro – Tavolara, al fine di creare una connessione con
Piano di Novacco nel Comune di Saracena e C. da Campotenese di Morano Calabro;
– Realizzazione di una via ferrata lungo il versante Ovest del costone roccioso della “Motta”, a
monte della scalinata; la tipologia di intervento, diffusa in tutto il mondo, simula una vera e propria
palestra all’aperto, dove rocciatori con la dovuta attrezzatura potranno avventurarsi, in sicurezza,
in una adrenalinica risalita verso il nostro bellissimo piazzale panoramico.
6. ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA
– Potenziare la performance degli uffici, mantenendo attive le convenzioni attualmente in essere
con altri Comuni e aumentando la disponibilità oraria dei dipendenti di ruolo, per migliorare la
gestione dei servizi afferenti ai diversi settori.
– Informatizzazione dei servizi cimiteriali.
– Informatizzazione dei servizi di autolettura dei consumi idrici; trasmissione digitale della
bollettazione al fine di adeguare ulteriormente i servizi offerti alle norme sulla
dematerializzazione della pubblica amministrazione.
7. PATRIMONIO BOSCHIVO
– Come precedentemente programmato per la Consiliatura 2019 – 2024, è stato redatto e
adottato il Piano di Gestione e Assestamento forestale. Un fondamentale documento
programmatorio per un territorio come San Donato di Ninea, che possiede circa 3.000 ha di
patrimonio boschivo di proprietà pubblica. Tale strumento garantirà, negli anni, una gestione
programmata e consapevole delle risorse boschive, in accordo con le prescrizioni e le normative
di carattere Regionale e Nazionale. La gestione consentirà di prevedere annualmente, per un
decennio, delle voci in ingresso in bilancio, fondamentali per assicurare e finanziare il
funzionamento dei servizi che l’Ente eroga.
– Collaborare e finanziare le ricerche attualmente in atto utili alla mappatura e analisi delle
faggete vetuste presenti nel nostro territorio comunale; questi alberi, testimoni della storia
passata e del paleoclima della nostra regione, visto e considerato che possono raggiungere
anche i 600 anni di età, hanno già permesso al Parco Nazionale del Pollino di entrare a far parte
del patrimonio Unesco. Obiettivo è quello di far emergere tali evidenze naturalistiche, per
valorizzare dal punto di vista naturalistico e turistico il nostro patrimonio boschivo.
8. AGRICOLTURA
– Potenziamento del servizio irriguo attivato in C. Da Licastro e Contrada Pantano, con
prolungamento verso Località Massanova e altre zone ricadenti nell’area del bivio Licastro.
– Potenziamento del servizio irriguo riattivato in C. Da Ficara, con prolungamento verso altre
Località della Contrada.
– Indizione di procedure di affidamento per i terreni che ad oggi risultano in disponibilità dell’Ente
e liberi, per permettere alle categorie di beneficiari previste nel regolamento dei fondi rustici, di
accrescere le disponibilità di terreni coltivabili e potenziare la produttività del territorio.
– Riproporre, come già fatto, il corso di potatura del castagno promosso da professionisti del
settore, in modo tale da formare persone del territorio che possano andare ad operare nella
manutenzione del nostro patrimonio castanicolo.
– Reiterare l’impegno profuso e portare a termine quanto già precedentemente programmato in
merito all’avvio delle procedure per l’assegnazione di un marchio di qualità al frutto che ha dato
visibilità ed economia da sempre al nostro territorio, la castagna.
– Garantire, con maggiore frequenza, azioni di manutenzione ordinaria e straordinaria sulla
viabilità rurale.

9. EFFICIENTAMENTO ENERGETICO
– Completare l’azione di efficientamento energetico messo in atto sul patrimonio comunale.
Aumentare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, attraverso l’uso di nuove
tecnologie, potenziando i circa 150 kWh di pannelli solari già installati.
– Efficientare ulteriormente il sistema di illuminazione pubblica, che già totalmente nel nostro
territorio vede installati punti di illuminazione a tecnologia LED, attraverso sistemi di accensione
e spegnimento intelligente, che possano ancor di più ridurre i consumi.
– Installazione di colonnine di ricarica elettrica per offrire un servizio utile, soprattutto a livello
turistico, verso viaggiatori dotati di mezzi ad alimentazione elettrica.
– Costituzione della Comunità energetica del Comune di San Donato di Ninea. Dare seguito
pertanto allo studio di fattibilità già approvato con Delibera di giunta Comunale n°74 del
02/08/2023, aprendo l’ingresso dei cittadini privati all’interno della creanda figura giuridica della
Comunità energetica. Essa consentirà all’Ente di mediare il costo delle tariffe energetiche e, ai
cittadini che entreranno a farne parte, di ricavare degli utili risparmi sui costi in bolletta.
10. RISCHIO IDROGEOLOGICO
– Messa in sicurezza del Costone roccioso della “Motta”, antistante Piazza F. Artuso e Corso
Domenico Martucci. Il Comune di San Donato di Ninea ha già ricevuto, nell’ultimo quinquennio,
il finanziamento di circa 162.000 Euro per la progettazione esecutiva dell’intervento,
approvandone in Giunta il progetto, già disponibile, che permetterà di accorciare i tempi per le
successive fasi di realizzazione previste.
– Messa in sicurezza del Costone roccioso di Via De Cardona. Anche in questo caso, il Comune di
San Donato di Ninea ha già ricevuto, nell’ultimo quinquennio, il finanziamento di circa 293.000
Euro per la progettazione esecutiva dell’intervento, in fase di redazione.
– Reperimento fondi per la progettazione di un tracciato alternativo all’attuale strada di
collegamento San Donato di Ninea – Acquaformosa, considerata la gravità del dissesto che
interessa l’attuale tracciato stradale.
– Realizzazione degli interventi di messa in sicurezza dal rischio idrogeologico di Via Borgonuovo,
Località Girone; tali interventi si configurano quale 2° lotto delle attuali lavorazioni in essere su
Via Cutura, nei pressi della ex biblioteca comunale.
– Programmare l’aggiornamento del Piano di Protezione Civile, un utile strumento per la gestione
e la programmazione dell’uso del territorio, soprattutto in situazioni di calamità naturali.
Promuoverne la divulgazione verso i cittadini, con l’attivazione di un servizio “Emergenze”, che
possa creare un filo diretto comunicativo tra i responsabili del Piano e i cittadini, al fine di
migliorare la consapevolezza del concetto di rischio.
11. PUBBLICA ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO
– Intensificare la già fattiva e proficua collaborazione con l’istituto scolastico del territorio,
promuovendo l’organizzazione di eventi che coinvolgano gli alunni e le loro famiglie,
coinvolgendoli nell’opera di rivitalizzazione culturale del territorio;
– garantire spazi e servizi ancora più adeguati per favorire la predisposizione di un setting
adeguato e confortevole per l’erogazione delle attività didattiche. Dopo la demolizione e
ricostruzione del 1° plesso scolastico, che ha permesso ad alunni e studenti di poter affrontare i
loro ultimi due anni scolastici in una struttura adeguata sismicamente ed efficiente dal punto di
vista energetico, a Giugno inizieranno i lavori di demolizione e ricostruzione della seconda ala
dell’edificio scolastico, che andrà a ospitare la scuola dell’infanzia. Un investimento complessivo
di circa 1.8 Milioni di Euro che darà, insieme all’adiacente palestra comunale, già recuperata e
attualmente utilizzata dalla Scuola, un’infrastruttura moderna e completa dei comfort che i
ragazzi del nostro territorio meritano.
– Promuovere, insieme alle Istituzioni scolastiche, l’avvio di progetti formativi e scambi giovanili
con altre Scuole Italiane e Straniere, favorendo l’interculturalità e lo scambio di idee, tradizioni,
costumi.

Permalink link a questo articolo: http://www.sandonatodininea-cs.it/2024/05/14/programma-politico-amministrativo-2024-2029-della-lista-n-2-tutti-per-san-donato/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.