Mag 21 2019

ESECUTIVO DI GIORNO – 2014-2019 REPORT PRINCIPALI RISULTATI ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA

Luigi Bisignani

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

6 MILIONI DI EURO PER SAN DONATO FONDI RECUPERATI DALL’AMMINISTRAZIONE
PER QUALITÀ SERVIZI E SVILUPPO TURISTICO

ESECUTIVO DI GIORNO – 2014-2019 REPORT PRINCIPALI RISULTATI ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA
ATTENZIONE ALLE CATEGORIE PIÙ DEBOLI

È stata, questa, una delle priorità dell’azione di governo.
55 famiglie residenti, in certificato stato di bisogno, hanno potuto beneficiare, dal 2015 al 2018
della distribuzione di generi alimentari attraverso il BANCO ALIMENTARE promosso
dall’Amministrazione Comunale.

28 cittadini, tra diversamente abili, anziani e bambini, hanno potuto usufruire, attraverso
l’assistenza professionale di 9 operatori in totale, di diversi interventi socio-assistenziali e di piani
individualizzati di assistenza ed accompagnamento, attraverso il progetto sociale DAY BY DAY
realizzato dal Comune in convenzione con le due cooperative PIETRE VIVE e LUMEN.

23 cittadini disoccupati, percettori di ammortizzatori sociali in deroga, dal 2015 al 2018 hanno
potuto offrire, attraverso il progetto ed il coordinamento dell’Amministrazione Comunale, un
contributo prezioso in termini di interventi finalizzati alla salvaguardia e manutenzione
del patrimonio comunale.

28 persone hanno avuto la possibilità di lavorare con il Comune attraverso i voucher INPS.

Ammonta a circa 1,5 milioni di euro la somma dei due finanziamenti richiesti dall’Amministrazione
Comunale partecipando al bando regionale SOCIAL HOUSING.


I progetti presentati di riqualificazione dell’ex asilo e dell’ex mercato coperto in località
LICASTRO (per 1 milione di euro) hanno l’obiettivo di far ospitare, nelle due location
rifunzionalizzate, dei centri per persone sole con disabilità, anziani ed emarginati.
Nell’ambito del progetto di realizzazione di un modello innovativo sociale ed abitativo di cohousing è
stato redatto, infine, un progetto (per 500 mila euro) di recupero ad uso abitativo per categorie
sociali deboli e adeguamento sismico dell’ex palazzo municipale in Piazza PUCCIANI (di
proprietà comunale).

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

EFFICIENZA ENERGETICA E RIDUZIONE DELLA SPESA
Ammonta complessivamente a 637 mila euro la somma dei diversi finanziamenti (Fondi
Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013 2017-
2013 e Regione Calabria) intercettati ed investiti dall’Amministrazione Comunale (anche attraverso
proprio co-finanziamento) per importanti interventi di efficientamento energetico che hanno
interessato:
– per un totale di 400 mila euro, l’Istituto Scolastico di Contrada CUTURA, l’edificio
comunale e la fabbrica di pellet in contrada OMBRECE per la quale, lo scorso aprile, è
stato pubblicato il bando per l’affidamento in gestione;
– per oltre 133 mila euro, il Rifugio di PIANO DI LANZO che, nel quadro delle politiche di
tutela e promozione strategica del patrimonio montano e dei turismi, è stato completamente
ristrutturato secondo le più innovative tecniche di isolamento termico;
– per 150 mila euro, la rete di illuminazione pubblica comunale, in particolare la frazione
FICARA e le contrade VALLO MARINO, S.LAZZARO, ALBERI MARITATI, CORTICARO e
ARCOMANO;
Allo stesso tempo, gli interventi di efficientamento energetico hanno prodotto, stanno producendo e
produrranno un risparmio per le casse comunali pari a 90.000 euro a quinquennio.
Un risultato importante al quale ha contribuito anche la sostituzione delle lampade obsolete a vapore
di mercurio, nel Centro Storico, con 413 lampade di tecnologia sodio ad altra pressione: a
testimoniarlo sono le bollette che documentano un notevole risparmio energetico ed economico (di
1500 euro nella sola bolletta dal 2014 al 2017).
POLITICHE PER I TURISMI E L’ECOSOSTENIBILITÀ
Una delle priorità che sin da subito ci siamo dati come Amministrazione Comunale è stata quella di
preferire un approccio metodologico, strategico e di sistema rispetto alla pianificazione ed
alla messa in atto delle politiche destinate a tutti i turismi potenzialmente praticabili nella
destinazione San Donato di Ninea.
Quattro, sono state, in particolare le linee di indirizzo seguite: turismo della montagna; turismo
naturalistico; turismo dei centri storici e turismo enogastronomico e dell’identità.
Ammonta ad oltre 1,6 milioni di euro la somma complessiva dei finanziamenti richiesti e
per la maggior parte di essi ottenuti dal Comune per:

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

– il recupero di Palazzo MONACO da destinare ad accoglienza turistica (richiesto un
finanziamento per 1,417 milioni nell’ambito del progetto Transumanze culturali tra due parchi
dal MIBAC);
– il ripristino della strada di accesso al RIFUGIO PIANO DI LANZO (co-finanziato dal
Parco del Pollino);
– il miglioramento della rete viaria di accesso alla stessa struttura ricettiva RIFUGIO
PIANO DI LANZO ed il recupero del sito storico culturale di località CAVA DELL’ORO
per i quali sono stati richiesti un finanziamento di 30 mila euro al Parco del Pollino e 150 mila
euro alla Regione Calabria nell’ambito dei fondi europei per i Progetti Integrati di Sviluppo
Locale (PISL);
50 MILA EURO per interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale
sostenibile e 25 MILA EURO dal Fondo nazionale integrativo per i comuni montani.
Sono, questi, gli ultimi due finanziamenti (Presidenza Consiglio dei Ministri) ottenuti, in ordine
di tempo.
Nel quadro di questa unica e coerente strategia di posizionamento finalizzata a rendere fruibile,
appetibile e competitiva la destinazione turistica di San Donato di Ninea 365 giorni l’anno, in
occasione della 28esima edizione della Festa d’Autunno dedicata alla castagna ed
all’enogastronomia autentica, svoltasi con straordinaria partecipazione di pubblico lo scorso ottobre
2018 nel centro storico, alla presenza del Governatore della Calabria, è stato inaugurato ufficialmente
l’Ostello della Gioventù.
Finanziato anch’esso con fondi regionali, collaudato nel 2015 dall’attuale Amministrazione Comunale,
l’Ostello della Gioventù, affidato in gestione, rappresenta oggi l’unica struttura ricettiva del
genere e funzionante nel territorio capace di accogliere 20 visitatori.
UNA CASA NEL BORGO – Dalla rivalutazione del patrimonio identitario, dei paesaggi, del duplice
borgo storico (quello di San Donato e quello di Policastrello), della ricchezza inimitabile delle diverse
risorse naturali (su tutte Piano LANZO a 1350 metri) e, in generale, di tutto ciò che distingue e che
rende unico ed autenticamente competitivo su tutti i mercati il territorio. In primis quello della qualità
della vita e di quella possibilità ormai straordinaria, che c’è alle nostre latitudini, di vivere e
condividere emozioni ed esperienze uniche ed irripetibili.
È con questi obiettivi che l’Amministrazione Comunale ha promosso, nel 2018, il progetto UNA CASA
NEL BORGO: una manifestazione d’interesse per l’individuazione di soggetti interessati ad aderire ad
un partenariato pubblico privato o a protocolli d’intesa volti ad effettuare una ricognizione delle
abitazioni dismesse. Si vogliono recuperare i molti fabbricati presenti e che sono privi di mercato in
funzione della promozione turistica del territorio in modo da dare nuova vivacità al centro storico
nonché un impulso all’economia locale.
Soggetto propulsore e protagonista con la comunità di questa sfida che è anzi tutto culturale e poi
turistica e di sviluppo l’Amministrazione Comunale si limiterà esclusivamente a mettere in contatto le
parti potenziali acquirenti con i rispettivi proprietari.
Il progetto è stato presentato dal Sindaco lo scorso aprile 2019 alla Camera dei Deputati.

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

Rispondono, infine, a questa visione, sia la richiesta avanzata dall’Amministrazione Comunale di
ottenere il riconoscimento di San Donato di Ninea nel prestigioso club promosso dall’ANCI dei Borghi
più belli d’Italia; sia il piano strategico di comunicazione turistica e di marketing
territoriale commissionato ed avviato dal Comune per individuare, mappare e promuovere i
principali marcatori identitari distintivi autoctoni.
DIRITTO ALLO STUDIO, PROMOZIONE DELLA CULTURA, DELLA
FORMAZIONE E DELLO SPORT
Garantire e migliorare costantemente la sicurezza degli edifici scolastici significa investire sulla
effettiva fruibilità del diritto alla studio delle nuove generazioni e, al tempo stesso,
contribuire ad arginare lo spopolamento del nostro entroterra.
Ammonta complessivamente ad oltre 1,2 milioni di euro la somma dei diversi finanziamenti
richiesti ed ottenuti dall’Amministrazione Comunale per lavori di ammodernamento e di
riqualificazione strutturale ed antisismica degli edifici della scuola elementare e media L.CASELLA
in località CUTURA, per i quali:
– sono stati già installati condizionatori che funzionano attraverso l’immissione di energia
pulita dei pannelli fotovoltaici (con 9 mila euro di fondi di bilancio) ed è stato attivato un
moderno laboratorio informatico con connessione wifi;
– sono previsti interventi di messa in sicurezza, prevenzione e riduzione del rischio
connesso alla vulnerabilità degli elementi dell’edificio e adeguamento sismico (con
finanziamento regionale complessivo di oltre 1,2 milioni di euro).
Analogo impegno l’Esecutivo ha garantito alla promozione della cultura, in particolare della
musica, dell’artigianato dello sport.
Il Comune ha finanziato i corsi promossi dall’associazione culturale AMICI DELLA MUSICA
finalizzati a far avvicinare diverse generazioni al mondo della musica, consegnando al sodalizio (in
occasione della XXVI Festa d’Autunno) la nuova sede in contrada CUTURA.
Sono state realizzate diverse iniziative di accoglienza degli alunni e degli studenti a scuola
con distribuzione di materiale didattico a cura del Comune.
L’Amministrazione Comunale ha, infine, partecipato al progetto provinciale LA.BO.RO.BIS-LA RETE,
mirato alla costituzione di una rete territoriale delle arti e dell’artigianato artistico calabrese
e che ha visto la partecipazione di 17 ragazzi di SAN DONATO DI NINEA.


Comune di San Donato di Ninea (Cs)

L’Amministrazione Comunale ha inoltre organizzato delle lezioni frontali di formazione con visita
medica a beneficio di tutti i dipendenti comunali nell’ambito della valutazione dei fondamentali rischi
aziendali.
Finalizzati alla promozione della pratica sportiva come antidoto all’emarginazione ed a tutte le
forme di devianza sociale si è intervenuti con:
– l’adeguamento e la ristrutturazione del campo di calcio a 5 di località CUTURA,
inaugurato nel 2018, attraverso un investimento di 30 mila euro, finanziati con mutuo assunto
ad hoc dal Comune;
– la realizzazione ex novo del campo di calcio a 5 in località FICARA, finanziato con 25
mila euro di fondi comunali e per il quale è imminente l’inaugurazione;
– il recupero del campo sportivo al bivio di LICASTRO attraverso l’assunzione a carico del
Comune della fornitura elettrica, della manutenzione, di un trattore taglia erbe, degli allacci
idrici necessari ad aumentare la portata nelle cisterne per l’importante impianto di irrigazione
installato.
PROMOZIONE STRATEGICA DEL PATRIMONIO MONTANO
L’attenzione al patrimonio boschivo e montano coincide con la visione dell’Amministrazione
Comunale di costruire attraverso la tutela e la sempre maggiore fruizione di questa
straordinaria risorsa naturale le più importanti occasioni di sviluppo eco-sostenibile e durevole di
San Donato di Ninea e del territorio.
In questa cornice vanno letti:
– l’impegno nel contrasto al cinipide galligeno che negli ultimi anni ha colpito il prodotto
d’eccellenza della biodiversità autoctona: la castagna. Per la fornitura di lanci del torymus
synensis (insetto parassitoide utile nel controllo biologico del cinipide galligeno del castagno)
l’Amministrazione Comunale ha investito nel solo periodo 2015-2018 circa 7 mila
euro ai quali si sono aggiunti gli investimenti da parte del privato;
– l’iscrizione del Comune, dal 2016, all’associazione regionale castagne di Calabria,
con l’obiettivo di recuperare, tutelare e valorizzare la preziosa e copiosa risorsa dei castagneti
locali;
– la richiesta di un finanziamento di circa 411 mila euro per l’ acquisto di un trattore
agricolo dotato di trincia tagliaerba per interventi di pulizia del sottobosco con l’obiettivo
prioritario di prevenire gli incendi; di un pick-up 4×4 dotato di autobotte e pompa di getto
acqua per prevenzione e spegnimento incendi e per la redazione del piano di gestione
forestale dell’intero patrimonio boschivo.

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

PREVENZIONE E GOVERNO DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO
In questi anni, l’Amministrazione Comunale ha fatto propria la sfida culturale e politica del
ritorno alla terra e all’entroterra. E lo ha fatto anche e soprattutto mettendo al centro dell’azione
di governo la prevenzione del rischio idrogeologico.
E con la stessa capacità di intercettare ed investire in tutti i settori di intervento fondi extra bilancio
(CIRCA 6 MILIONI DI EURO IN 5 ANNI), l’Esecutivo ha recuperato in questo mandato circa 1,6
milioni di euro destinati a:
– mettere in sicurezza una parte del costone roccioso sottostante Piazzale MOTTA e
sovrastante Piazza Federico ARTUSO e corso Domenico MARTUCCI;
– mettere in sicurezza soprattutto il centro abitato, recuperando in particolare un
importante finanziamento di 1,5 milioni (il cui progetto attualmente è in fase esecutiva) che
rischiava di essere revocato per ritardi accumulatisi negli anni;
– completare gli interventi sul costone roccioso sovrastante Piazza Federico ARTUSO e Corso
Domenico MARTUCCI;
– a consolidare ed a ripristinare la strada Comunale PANTANO – ex SS 105, riuscendo
in questo caso l’Amministrazione Comunale a far riapprovare la perizia ed a portare a
soluzione, anche in questo caso, una vicenda burocratica ereditata dagli anni precedenti.
Risponde agli stessi obiettivi la richiesta di finanziamento destinata a mettere in sicurezza la frana di
via DE CARDONA ed a completare gli interventi eseguiti in passato in località LOGGE, zone che
l’attuale Giunta è riuscita a far inserire nel Piano di Assetto Idrogeologico (PAI).
MIGLIORAMENTO SERVIZI E VIABILITÀ SENZA AUMENTARE TASSE
Garantire la qualità della vita dei residenti e degli ospiti rappresenta le precondizione per
qualsiasi progetto di crescita e sviluppo.
Con questa consapevolezza, alla base dell’azione di governo portata avanti in questi cinque anni,
mantenendo invariata la pressione fiscale locale ed estinguendo contenziosi ereditati per circa
10 mila euro, l’Amministrazione Comunale si è occupata di:
1. EMERGENZA IDRICA:
– dopo decenni di disagi e disservizi in località LICASTRO, il problema è stato
definitivamente risolto intervenendo con l’aumento di adduzione per il serbatoio comunale
in località S.PIETRO e ripristinando la captazione in località ROSANETO;

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

– si è intervenuti con un piano di riparazioni su tutta la rete idrica comunale, in
particolare nella frazione FICARA ed in contrada S.LAZZARO;
– sono stati eseguiti diversi interventi di manutenzione straordinaria sulla rete idrica
del centro storico, utilizzando le somme residue del mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti
Spa;
2. QUESTIONE/OPPORTUNITÀ RIFIUTI:
– è stata realizzata l’isola ecologica comunale ed è stato affidato il servizio di igiene
urbana;
– l’Amministrazione Comunale ha ottenuto dalla Regione Calabria un finanziamento di 40 mila
euro con il quale si potrà migliorare il servizio di raccolta differenziata;
– nel 2018 il Comune ha dato il via ufficialmente al servizio di raccolta differenziata con
modalità porta a porta;
– nel 2018 è stato autorizzato all’esercizio il Centro di Raccolta Comunale dei rifiuti sito
in località IERSI;
– sono stati installati cassonetti per la raccolta indumenti e fototrappole e
telecamere nei punti più a rischio per monitorare l’abbandono selvaggio dei rifiuti;
3. VIABILITÀ E FRUIBILITÀ RURALE:
con il ripristino del fosso irriguo in località S.BIASE-PANTANO e con la sistemazione
delle strade MONACHE, GAUDIO, CEGLIASTRO, CARBONE, ACQUA del MANGANO;
– la sistemazione e manutenzione straordinaria delle strade FICARA e VALLO
MARINO;
– la sostituzione delle vecchie lampade a LED con lampade a vapore di sodio sulla
Strada Provinciale 269;
– l’Amministrazione Comunale ha inoltre costituito, con altri 6 comuni della VALLE DELL’ESARO e
del bacino settentrionale del CRATI un partenariato per la partecipazione ai bandi del
PSR Calabria 2014/2020, risultando Comune Capofila. L’obiettivo, ancora una volta, è
quello di attingere a finanziamenti nell’ambito della misura 07 SERVIZI DI BASE E
RINNOVAMENTO DEI VILLAGGI NELLE ZONE RURALI; lo studio iniziale utile alla stesura
definitiva del PSC è stato finanziato con 10 MILA EURO.

Comune di San Donato di Ninea (Cs)

4. riqualificazione della zona S.CRISTOFARO, realizzando ex novo un collettore
fognario ed un bypass tra il depuratore del centro urbano ed il collettore in località
PANTANO;
5. installazione di un sistema integrato di wifi e di video sorveglianza nelle piazze
principali, finanziato per 40 mila euro dal PSR Calabria e di hotspot wifi gratuiti negli
spazi pubblici;
6. lavori di messa in sicurezza del patrimonio pubblico e riqualificazione di quello
ecclesiastico:
– con interventi sulla Chiesa S.FRANCESCO in località LICASTRO (in compartecipazione con la
Diocesi di S.MARCO ARGENTANO) e sulla sirena del campanile della SS.TRINITÀ;
– con la predisposizione di planimetrie di sicurezza per ognuno degli immobili comunali
finanziato con fondi comunali (9 mila euro);
7. decoro urbano: l’Amministrazione Comunale ha avviato la realizzazione di murales in
Piazza F.ARTUSO ed acquistato un braccio decespugliatore utile sia ad interventi di
manutenzione delle scarpate e del verde pubblico sia ai fini della sicurezza stradale e della
prevenzione degli incendi.

COMUNICAZIONE STRATEGICA/MONTESANTO Sas di Avv. Lenin MONTESANTO & Co.
345 9401195 – P. IVA 02967510781
Sede Legale CORIGLIANO ROSSANO (Cs) – 87067 Via S.Nilo 121 – Area ROSSANO – CP N.31
0983.522413 – FAX 0983.1980103 – lenin.montesanto@gmail.com – PEC: montesanto@arubapec.it

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2019/05/21/esecutivo-di-giorno-2014-2019-report-principali-risultati-attivita-amministrativa/

Lascia un commento

Your email address will not be published.