Mag 05 2019

LUNGRO : LA DISTRUZIONE DEL SUO PATRIMONIO BOSCHIVO 

Luigi Bisignani

Lettera inviataci dal Sr Acciardi Florindo

LUNGRO,
LA DISTRUZIONE DEL SUO PATRIMONIO BOSCHIVO
_______________
Lungro é un paese di etnia Albanese.
I giovani e anche i meno giovani con molta dedizione cercano di conservare,

tutelare e soprattutto valorizzare la loro cultura e quel senso di appartenenza.
Peccato però che concentrandosi solo su questo aspetto non se ne accorgono

del disastro ambientale che si sta perpetrato nel proprio territorio.
Una vera e propria ecatombe…
Migliaia di ettari di bosco ridotti a segatura e destinati ad alimentare la centrale elettrica a biomasse del Mercure .
Del bellissimo bosco verde e lussureggiante che sovrastava il paese non rimane più nulla.
Ogni mattina grossi camion salgo le verso Lungro per poi riscendere carichi di segatura.
Mi chiedo che senso ha spenderci per tutelare la nostra cultura e quel senso di appartenenza

se poi permettiamo la distruzione del territorio?
Che senso ha bere il Mate in un bel balcone se poi ho un paesaggio devastato?
Che senso ha sfilare in parata insieme me Skanderbekun se poi alzando gli occhi verso la montagna

si vedono vecchie cave mai risanate, territori percorsi da incendi e boschi scomparsi?

Ormai mi è abbastanza chiaro che la lotta per difendere i boschi dai tagli selvaggi non interessa a nessuna categoria di persone mediaticamente influenti.
I partiti politici ormai preferiscono evitare di combattere per la tutela del patrimonio boschivo perché è assodato che vi è perdita di consenso elettorale legata alla filiera del legno.
Il mutismo dei giornalisti locali in merito a questa ecatombe verde è assordante…mai un articolo di denuncia.
E che dire poi del silenzio e del lassismo del rappresentante del popolo di Dio?
Eppure questo che si sta perpetrato a Lungro è un vero e proprio disastro del patrimonio del Signore.
Amici di Lungro uniamoci a difesa della nostra risorsa ambiente che insieme a quella etnica potrebbe

dare uno slancio alla nostra futura sopravvivenza.
Che senso ha parlare Arbëresh se poi il luogo è devastato?

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2019/05/05/lungro-la-distruzione-del-suo-patrimonio-boschivo/

Lascia un commento

Your email address will not be published.