Feb 21 2018

Ode alla mia Valle

Luigi Bisignani

Un’amica di Cosenza ,m’invio,tempo fà,questa Ode alla sua Valle ,dicendomi, “Luigi corrisponde perfettamente alla foto che mi hai fatto vedere,infatti gli avevo mostrato questa foto.

inviato da Domenico Trinchese & Anna Trinchese

Ode alla mia valle

Come era verde la mia valle di castagneti

felci e granoturco.

Quando dall’alta costa la guardavo

una dolcezza in core mi sentivo.

Quanto eri bella sotto il verde manto,

fulgida come l’acqua delle fonti,dove mi

rispecchiavo tutto quanto.

Ora nemmeno tu sorridi tanto,quando torno

indietro a quei momenti quando di poesia

riempivi il core e il tuo verde invitava all’amore.

Gli anni son passati,

ora non splende più la verde valle,

le foglie gialle e tristi son per terra,

come il mio cuore triste e malandato

che rimpiange di averti lasciato.

 Mia dolce valle verde e gaia,

perchè anche tu ti sei intristita?

Anche tu sei cambiata,e hai sofferto tanto valle mia ,

quando i tuoi figli se ne andaron via.

 Lontano andammo in cerca di fortuna,

una fortuna effimera e sfuggente

e ai tuoi figli non rimane niente.

Era meglio se con te fossi restato

mia doce valle amica del passato.

Ricordo ancora il tuo profumo agro

di felci mentuccia e sambuco.

 Tutta fiorita mi sembravi ,come la

giovinezza che sbocciava.

AH giovinezza, giovinezza mia,quando pensavo

che potessi esser mia spiccasti il volo

e te ne andasti via.

 Senza di te la vita e triste assai.

Tu te ne andasti e non tornerai mai.

Rimane solo la nostalgia della cara e amata

valle mia.Anche tu sei cambiata valle mia non susciti

 più tanta allegria.

 Dimmi perchè valle mia ?

La gente non ti vuol più bene?

Oggi alla gente non importa niente ne dell’amore

ne della poesia.Il mondo è diventato avaro,

quello che conta è solo il denaro.

 Io però ,ti penso assai e di te

non mi scorderò mai.Come potrei scordarti valle mia

se a te sono legato, da quando ero giovane e innamorato

e percorrevo i tuoi sentieri spensierato.

 In mezzo alle felci ai prati e alle chimere,

ero felice da mattina a sera.

 Se tu fossi paziente valle mia un segreto

ti vorrei confidare,se potessi a te vorrei tornare.

stare abbracciato a te e poi morire.

 Ora mia cara valle ti saluto,un caro

dolce bacio ti ho mandato,spero lo accetterai

come tributo ,per tutti gli anni che ti son mancato.

 Purtroppo a te ,non possso più tornare e

un addio dolce anima il mio cuore.

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2018/02/21/ode-alla-mia-valle-2/

1 comment

    • Giovanni on 21 Febbraio 2018 at 10 h 06 min
    • Reply

    Struggente!

Lascia un commento

Your email address will not be published.