Dic 18 2017

Ritorno vincente

Luigi Bisignani

Dopo un breve periodo d’inattività …la Pandolfo ritorna sul suo grande AMORE ,l’atletica,ritorno positivo,partecipa,corre e VINCE da CAMPIONESSA.Conoscete la Pandolfo ?Maria Francesca ?no ?…allora non amate l’atletica,perché se amate questo sport, tutti i giornali sportivi hanno parlato almeno di una sua vittoria,praticamente in tutta Italia,se vi dico SANDONATESE ? forse si perché l’avete certamente incortrata per le vie del paese  e nelle serate di ballo del maestro Aiello !

Ma secondo me non c’é bisogno di presentare una sua biografia perché é conosciutissima in tutta Italia dove si pratica questo suo sport nazionale : l’ATLETICA. E vero, voglio sottolineare che qualcun altro al suo postto avrebbe appeso le sue scarpette al chiodo,dopo ogni sua ferita.Dopo un riposo per ferita ritorna sempre più grande e ci regala vittoria su vittoria portando sempre in alto il nome del suo,del nsotro  paese Natale : San Donato di Ninea (CS)

Ma ormai come ci ha abituati quando ritorna a correre sulle strade italiane, non ritorna mai da sola,ritornano sempre insieme ,come si deve con suo marito Gregorio E VINCONO,SAN DONATO ancora a l’onore Grazie a questa coppia di campioni SANDONATESI.

In breve il racconto del ritorno VINCENTE.

Chiusaro del 2017 col botto, a Riocca di Neto (KR) la nostra paesana Maria Francesca Pandolfo vince la gara di 12 km su un percorso difficile con tre salite da ripetere due volte, mentre Gregorio si piazza primo della sua categoria. Maria Francesca, dopo l’infortunio subito a Palmi (RC) il 1° maggio, circa un mese fa riprende a corrichhiare, domenica scorsa la coppia dei corridori SanDonatesi partono per Latiano (BR) per una gara di 10 km, ottime le sensazioni per la riprese alle corse, in questa gara Maria Francesca viene accompagnata per tutta la gara da Gregorio.In una settimana la coppia di corridori ha percorso circa 750 km in auto, oltre a quelli che percorrono spesso per allenarsi in strade meno montuose, sotto Altomonte o a Cosenza sulla pista. Il loro grande rammarico, come scrive e mi  dice da anni Gregorio, è quello di non aver mai avuto un amministrazione a cui interessasse questo sport, questi campioni e soprattuto di gettare della terra battuta all’esterno del recinto  del campo sportivo, in modo che possono allenarsi nelle loro vicinanze.

 

 

 

Sentito personalmente Gregorio, su quest’argomento mi  ha risposto « Non credo alle favole ho i capelli bianchi, noi andiamo avanti da soli, con le nostre forze e le nostre tasche non chiediamo nulla a nessuno, tutti sanno, vedono, leggono, negli ultimi 16 anni, da quando siamo rientrati a San Donato il nome del paese, grazie a noi due, è stato riportato all’incirca 150 volte.portare SAN DONATO dapertutto é un GRANDE ONORE »

 

 

E una grande  fortuna per noi tutti,far conoscere il paese daperttutto in Italia, é un’immensa fortuna che secondo me dovrebbe coltivarsi e profittare di questa unica occasione per chissà far rivivere un po il nostro paese ,grazie allo sport,mi ricordo che il grande giornalista paesano Don Franco Campolongo mi diceva spesso « San Donato potrebbe salvarsi grazie allo sport,l’ATLETICA potrebbe essere un’oppurtunità da non sottovalutare anzi da sfruttare»

Purtroppo parti senza vedere se il suo sogno si avverasse.

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2017/12/18/ritorno-vincente/

Lascia un commento

Your email address will not be published.