Mag 15

Il primo Flashmob a San donato di Ninea

Luigi Bisignani
Il primo Flashmob a San donato di Ninea,lunedi 4 Maggio 2015,
sullo spiazzale della motta alla luce della Luna e della nuova Croce Illuminata, come decoro la bellissima chiesa della Motta illuminata su uno spiazzale meraviglioso.10985344_1568882323364033_8620225217941337417_n

11150496_1568882310030701_2448808060881489172_nFlash mob (dall’inglese flash, lampo, inteso come evento rapido, improvviso, e mob, folla) è un termine coniato nel 2003 per indicare un assembramento improvviso di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, che si dissolve nel giro di poco tempo, con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita. Il raduno viene generalmente organizzato via internet (posta elettronica, reti sociali) o telefonia cellulare. Le regole dell’azione di norma vengono illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che questa abbia luogo, ma se necessario possono essere diffuse con un anticipo tale da consentire ai partecipanti di prepararsi adeguatamente.

In Europa, il primo evento del genere si svolse in Italia, a Roma, nel luglio 2003, eventi simili si erano già verificati a New York, San Francisco e Tokyo.

1513338_1568881826697416_1768405880813055429_n10433640_1568881740030758_4429065168508262457_n
A San Donato di Ninea il primo evento ,che direi storico,é arrivato da un’idea del professore di ballo Nick Aiello e con la complicità di tutti gli allievi: Adele De Rose Angela De Rose,Rosita De Rose, Antonella Cordasco, Maria Todaro, Maria Francesca Pandolfo, Nick Aiello, Panificio Consoli Altomonte, Angela Aiello, Angelo Salvo, Filomena Cordasco, Antonella Sandonato, Filomena Curci, Felice Palma, Ferraro, Massimo Spingola Consoli Vincenzina, Vincenza Cordasco,Maria Francesca Pandolfo,Angela De Rose ,Maria Todaro,Rosita De Rose,Luigi Capparelli,Angela Aiello…chiedo scusa se dimentico qualcuno,direi tutti gli allievi della scuola del Prof Aiello.

Angela Ferraro che ringrazio molto per la sua preziosa collaborazione, mi ha detto:

“La nostra è un’associazione che parte dal progetto di Altomonte per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, da cui prende il nome il gruppo di ballo “Amici del Cuore” del Prof. Nicola Aiello. Il Prof, attraverso il ballo, ha la possibilità di monitorare e fare esami specifici che permettono ai medici specialisti di controllare lo stato di salute dei concittadini in modo da prevenire e curare eventuali malattie. Questa iniziativa, che ad Altomonte ha ricevuto i dovuti finanziamenti, ha avuto talmente tanto successo da permettere al Prof. di coinvolgere anche i paesi vicini ad Altomonte quali Firmo, Spezzano Albanese ed il nostro San Donato. Il gruppo di San Donato nello specifico segue una sola lezione, con sede in Ficara, di due ore per gruppo (3turni in tutto) il lunedì, dando un contributo volontario per la partecipazione di 2€ a lezione, alla quale partecipano persone di San Donato, Policastrello  e Ficara. L’iniziativa fatta alla Motta è avvenuta Lunedì 4maggio per volontà del Prof. di realizzare un video di ballo nel quale riprendere anche le bellezze sandonatesi”.

Il progetto “Altomonte 2000”:città della prevenzione,un popolo che cammina nella prevenzione.

nato ad Altomonte nel 2008 su un’idea di Antonio Pio D’ingianna
obbiettivi :
1-Aggredire i malefici fattori di rischio,modificabili,più pericolosi per malattie cardio-celebro-vascolari.
(Fumo,Ipercolestrolemia e dislipidemie,Ipertensione arteriosa,Diabete,Obesità,Stress,Sedentairetà,cattive abitudinei almentari.

2-Individuare,tramite una medicina d’iniziativa,i nuovi casi d’ipertensione arteriosa,diabete mellito,displidemia,malattia metabolica.

Grazie Angela per il tuo prezioso aiuto….ciao
Luigi Bisignani

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2015/05/15/il-primo-flashmob-a-san-donato-di-ninea/

Lascia un commento

Your email address will not be published.