Mag 15

Eccesso di montagna

Luigi Bisignani

Tra il 7 e il 10 maggio le falesie di Frascineto-Eianina, con le spettacolari pareti attrezzate per l’arrampicata sportiva, hanno registrato una significativa presenza di alpinisti provenienti da diversi parti del mondo ( Russia, Polonia, Giappone e Kazakistan) accompagnati dal grande alpinista Denis Urubko.SAMSUNG CAMERA PICTURES

Dopo questa e interessante esperienza sul campo, voluta e realizzata da Nicola Zaccato, autore delle numerose imprese alpinistiche sulle montagne del Parco Nazionale del Pollino, si è realizzato un incontro pubblico “Eccesso di montagna” la domenica del 10 maggio 2015 alle ore 19,00 presso l’auditorium “ A. Croccia “ Scuola Media “ E. Koliqi” nel Comune di Frascineto.

L’evento, curato e studiato in ogni particolare da Nicola, è stato patrocinato dal  Comune di Frascineto e dal Parco Nazionale del Pollino .

Una sala gremita, ha ospitato un folto numero di appassionati , escursionisti , amanti della montagna e persone venuti per sentire i racconti ed i video dei due protagonisti. Nella sala era presente inoltre per l’occasione una rappresentanza del C.A.I. di Bari.

La moderatrice dell’evento, Azzurra Landi, ha sapientemente presentato l’evento aggiungendo diverse note di vivacità per il pubblico presente.

Il Sindaco di Frascineto Angelo Catapano, che ha portato i saluti ed il ben venuto di tutta l’amministrazione comunale, ha parlato dell’importanza del nostro territorio , del turismo , del folklore, della gastronomia, dello sport dell’arrampicata e in particolare del rilancio di uno sviluppo sostenibile legato al turismo.

Il prof. Francesco Caruso, in un intervento minuzioso ma sempre in uno stile creativo e a volte romantico, ha introdotto i due protagonisti della serata Nicola Zaccato e Denis Urubko. Nell’intervento è stata presentata la brillante figura di Nicola Zaccato per le sue i innumerevoli imprese di montagna e in particolare per la conquista delle “100 vette nel Parco Nazionale del Pollino in due anni “, non ha tralasciato di raccontare l’amore di Nicola per la montagna. Il Caruso ha concluso la prima parte dell’intervento, parafrasando una espressione continuamente ripetuta da Zaccato a conclusione delle sue escursioni alpinistiche “. E’ importante porre l’attenzione sulle nostre montagne ancora poco conosciute ed apprezzate “.

La seconda parte dell’intervento, dopo aver ringraziato Nicola Zaccato per essere è riuscito a portare sulle montagne del Pollino, per la seconda volta il più famoso alpinista russo  di tutti i tempi, Denis Urubko, si è incentrato sulla figura di Denis Urubko che rappresenta uno dei più grandi interpreti sell’alpinismo mondiale per tipologia e per difficoltà delle sue salite realizzate in puro stile alpino.

Denis Urubko  è un alpinista Russo naturalizzato Kazaco. Nel 2009 è divenuto il quindicesimo uomo al mondo ad aver salito tutti i quattordici ottomila  e l’ottavo ad averli scalati senza ossigeno. Ha inoltre realizzato la prima salita invernale di due ottomila, il Makalu e il Gasherbrum II ; ha anche aperto tre nuove vie su tre diversi ottomila.

Molti riconoscimenti tra cui : la Piolet d’Or nel  2010 insieme a Boris Dedeshko per la nuova via sulla parete sud-est del Cho Oyu . Snow Leopard nel 1999: premio che viene conferito per l’ascensione dei cinque settemila metri dell’ex Unione Sovietica, impresa realizzata da Urubko in 42 giorni.

Altra impresa importante di Urubko , nel 2014, è la conquista del Kangchenjunga 8.586 metri dal versante settentrionale.

Quello di Uubko continua a essere un alpinismo classico, lontano sia dalle spedizioni commerciali che dalle collezioni di ottomila. Un alpinismo di esplorazione che punta all’essenziale. Caruso conclude il suo intervento presentando brevemente gli scritti di Denis che come le sue escursioni in molte espressioni ci lasciano senza fiato.

ECCESSO DI MONTAGNA e COLPEVOLE D’ALPINISMO” i suoi due libri tradotti in italiano e già presenti in Italia ,in preparazione il terzo. Denis tiene delle conferenze sulle sue spedizioni in tutto il mondo ed ha presentato i suoi libri in questa importante occasione.

La serata volge alla conclusione con l’intervento più interessante, Denis Urubko che racconta e si racconta mostrando i  filmati delle sue imprese sugli 8000 m. facendone un commento molto dettagliato in lingua italiana e senza bisogno di traduttore. In questa fase viene fuori la parte più romantica ed artistica del personaggio Urubko, il quale per ricordare il suo amore per l’alpinismo prova a ricordare e far rivivere i momenti le sensazioni, e i suoni di un flauto dolce che egli stesso prova a suonare.

La serata si conclude con un dibattito con il pubblico presente e con molte domande alle quali seguivano risposte tecniche . Una Serata memorabile dove abbiamo potuto conoscere ,grazie all’amicizia che lega Nicola Zaccato a Denis Urubko, questo grande campione dell’alpinismo, il più grande  di tutti i tempi; uomo esemplare per la sua cordialità , disponibilità e semplicità, che come l’amico Nicola, sa mettere sempre a suo agio chi gli sta vicino, un esempio di vita . Denis ha promesso all’amico Nicola, che tornerà ancora per visitare il Parco Nazionale del Pollino e per continuare a scalare le nostre belle falesie di Frascineto.

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2015/05/15/eccesso-di-montagna/

Lascia un commento

Your email address will not be published.