Mag 09

Piano Strutturale Associato :con i comuni di Firmo, Lungro, Acquaformosa, Altomonte e San Donato di Ninea

La redazione tramite Diritto di Cronaca

Approvato consuntivo a Firmo, con Psa e entrale Unica di Committenza

FIRMO – (Comunicato stampa) Il consiglio comunale con 9 voti favorevoli e 4 contrari, ha approvato il rendiconto della gestione per l’anno 2012. “Dopo tre anni di esercizi finanziari chiusi in disavanzo- afferma il sindaco Antonio Palermo- posso finalmente ritenermi soddisfatto per aver approvato il rendiconto con un avanzo di gestione di oltre 50 mila euro mantenendo le aliquote al minimo e quindi senza aumentare la pressione fiscale nei confronti dei cittadini, operando una considerevole riduzione della Tarsu, offrendo gratuitamente agli studenti il servizio di trasporto scolastico e, a tariffa minima, la mensa della scuola dell’infanzia. Questo è il risultato di un’oculata gestione amministrativa che in tempi di congiuntura economica, di tagli di risorse destinate ai comuni, assume un significato ancora più importante”.
L’assise comunale firmense ha anche approvato il Piano Strutturale Associato, strumento fondamentale per pianificare uno sviluppo sostenibile del territorio, condiviso con i comuni di Lungro, Acquaformosa, Altomonte e San Donato di Ninea, e, sulla scorta di consolidati servizi gestiti in associazione, ha formalizzato l’istituzione della Centrale Unica di Committenza per gli appalti pubblici con i comuni arbëreshë del Pollino di Acquaformosa, Lungro, San Basile, Frascineto e Civita. Questi ultimi due punti del consiglio comunale sono stati votati all’unanimità e per questo il sindaco Palermo, ringrazia tutti i consiglieri ed in particolar modo la minoranza per aver dimostrato serietà e responsabilità nei confronti della comunità che si è dotata di due organismi di fondamentale importanza.
In consiglio comunale è stata affrontata anche la delicata problematica riguardante i lavoratori LPU e LSU, i quali, ancora una volta, vivono nell’incertezza poiché i fondi messi a disposizione dalla Regione Calabria non sono sufficienti a garantire la copertura finanziaria necessaria al pagamento degli stipendi per tutto l’anno. Per questo è stato approvato un documento nel quale si chiede al Ministero e alla Regione di trovare le risorse necessarie per garantire gli emolumenti almeno sino a fine anno e adottare una soluzione a tempo indeterminato per questi lavoratori che, nel caso specifico del comune di Firmo, garantiscono il funzionamento degli uffici e l’esercizio di funzioni comunali fondamentali per l’ente.

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2013/05/09/piano-strutturale-associato-con-i-comuni-di-firmo-lungro-acquaformosa-altomonte-e-san-donato-di-ninea/

Lascia un commento

Your email address will not be published.