Ago 16

Maratonina “Campolongo”, vince un ruandese davanti a sei kenioti

Agosto 2012-   la Redazione & Diritto di Cronaca

Maratonina “Campolongo”, vince un ruandese davanti a sei kenioti

SAN DONATO DI NINEA – Vince l’Africa. Ben sette i rappresentanti africani fino al settimo posto assoluto; prima fra le donne l’unica esponente del Continente nero. La vittoria assoluta della Maratonina dedicata al Barone Campolongo, ripresa dopo alcuni anni, è andata al ruandese Eric Sevaire (1983) della società Acsi Campidoglio Palatino, che ha completato il percorso di 13,5 km in 42’08”. Dietro il plotoncino dei kenioti partecipanti: William Kibor 43’45” (Gp Parco Alpi Apuane); Hosef Kisorio Kimeli 45’10” (Atletico Castello); Noah Kipsang Kemel 46’18”(Atletico Futura di Figline Valdarno); Philemon Kipngeno Tonui 46’ 40” (Atletica Recanati) e Denis Kipkemoi Chirchir 47’ 10” (GS Orecchiella Garfagnana). Al settimo posto un marocchino, Said Elotmani. Per scorgere il primo calabrese bisogna arrivare all’ottavo posto con Danilo Ruggero (Runners Crotone), mentre il primo cosentino Agostino Esposito (K42 Cosenza) si piazza al nono posto. Decimo il messicano Eric Sanchez Chavez, pur tesserato con il Team Basile Cetraro. Una delle corse in salite più dure del circuito nazionale, 10 km. in falsopiano e gli ultimi 3,5 con un’aspra salita del 7% di pendenza, ha visto poco più di cinquanta iscritti tagliare il traguardo finale. Fra di essi, l’unica concorrente femminile che ha portato a termine la gara in 53’ e 12” è stata Hellen Sepgurgat (classe 1987) della società Jointventure di Catania con il tempo. Il Trofeo “Barone Franco Campolongo” è andato alla K42 Cosenza, società più rappresentata con ben cinque atleti nei primi venti, mentre la Coppa “Luigi Iannitelli”, dedicata a chi si è sempre distinto nel sociale, è andato a Innocenzo Panebianco, primo sandonatese che ha tagliato l’arrivo. Per le categorie, infine, la M35 è stata appannaggio di Greco David; la M40 è andata a Giovanni Rega; la M45 ad Antonio Marotta; la M50 a Salvatore Mele; la M55 a Perticaro Pasquale e la M60 ad Antonio Vigna. La gara, in un pomeriggio ventoso, è stata organizzata dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco De Rose (che ottenne risultati da podista nei primi anni della corsa), in collaborazione con la Fidal, comitato provinciale di Cosenza e con il patrocinio di Regione Calabria, Amministrazione Provinciale ed Ente Parco Nazionale del Pollino. Buono il servizio d’ordine effettuato da carabinieri, polizia municipale e volontari oltre che quello sanitario garantito dalle Misericordie di San Sosti e Sant’Agata d’Esaro. Presente il prof. Vincenzo Caira, presidente provinciale Fidal ed i giudici di gara Ermenegilda Boghetto; Isabella Spina; Giuseppe Crivella e Ivan Italia.

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2012/08/16/maratonina-campolongo-vince-un-ruandese-davanti-a-sei-kenioti/

Lascia un commento

Your email address will not be published.