Dic 15

San Donato ospite d’onore in Francia …

La redazione…

San Donato ospite d’onore in Francia …

Per la prima volta nella storia di San Donato di Ninea,il nostro paese é uscito dalle frontiere italiane per far conoscere i prodotti, le montagne che ci circondano : Un sogno ,una realtà.

L’idea era nella mia  testa da molto tempo , ma quello che ha fatto accellerare la concretizzazione é senz’altro il film “L’asino e la luna”.

La mia prima cosa che vorrei dire e la  non pubblicizzazione di questo film/realtà del nostro  paese,spero ed auguro a tutti i sandonatesi nel mondo di vederlo almeno una volta,se lo guardate una volta lo riguarderete parecchie volte e dogni volta che si rivede si scopre un nuovo dettaglio  e nuove emozioni.

In risposta alla piccola bambina Aurora Artuso che girava ,con Napoleone(l’asino),per il paese in cerca di qualche paesano ‘ma dove siete passati tutti” ecco una piccola risposta “siamo in giro per il mondo” in tutti i paesi del mondo o quasi c’é un sandonatese,ecco carissima bambina dove siamo.

Concretizzando la mia idea ho voluto mostrare che il nostro paese c’é la puo fare ,ha tutto per attirare la gente a venire nel paese,certo mi direte ma ci vogliono strutture,certo,ma se la gente viene il resto seguirà e non si dira ancora ed ancora che noi facciamo venire la gente e s’arrichisce il paese vicino.Da molto tempo penso che molta gente lo sa milito per far conoscere il  paese ,certo il lato postivo,ma cominciando questo che si possono risolvere i problemi.Con la mia esperienza d’organizzare eventi radiofonici,locali etc…mi son messo in testa che alla mia seconda fiera italiana di Natale sarebbe stato bello se San Donato sarebbe presente,all’epoca mi hanno detto solo che sarebbe stato utopico ….altri “ami perdere il tuo tempo per niente”.

Come si dice da buon calabrese ho la testa dura e ne ho fatto largo uso.

Il mese di Gennaio 2011 il comune dove abito , in Francia mi ha incaricato  d’organanizzare anche quest’anno l’evento,cosa che ho subito iniziato nel mese di gennaio.I primi contatti furono presi con le regioni presenti l’anno scorso,dopo mi restava da contattare e convincere l’amministrazione di San Donato,ma nel  Maggio c’erano l’elezioni per il rinnovo dell’amininistrazione ;mi son detto aspettiamo l’esito dello scrutinio  e poi si faranno i contatti.Da ricordare che io non ho nessun colore politico ed ho amici  in tutte e due le liste;cosa che m’obligava quasi ad essere neutro.passiamo i commenti del risultato.

Ho contattato la nuova amministrazione,esponendo il perché di questa mia azione,la risposta fu veloce e positiva!!

Si , ne fui sorpreso e debbo dire che non ci credevo tanto ,ma cosa mi costava di tentare?cosa fatta.Presi contatti con il nuovo assesore Franco Iannitelli,parecchie mail di spiegazioni e la conferma mi fu data subito ,Una nuova collaborazione nacque,nello stesso tempo il mio amico Nicola Zaccato mi ha contattato  per il  Trecking dei due mari,ho contatto  Franco Iannitelli anche  lui amante delle montagne e ne venne fuori una bella esperienza e una concreta collaborazione dopo la riuscita dell’evento, che vede Nicola Zaccato e Franco Iannitelli promuovere in tutte le sedi istituzionali tale iniziativa, oltre che riproporre i video girati dall’amico Francesco Spingola in qualsiasi manifestazione (proiezioni in piazza, chiesa, festa d’autunno ecc.). Molto positiva .

il risveglio é in cammino,il paese incomincia a farsi conoscere,non solo per i suoi coraggiosi abitanti residenti  o espatriati ma anche per le sue bellezze.

Passata la famosissima festa della castagna, il tempo di riprendere contatti con Franco Iannitelli arrivo.

Erano sempre d’accordo solo mancava il tipo di logistica ad organizzare,come si va ,cosa portiamo ,e come si trasportano.Dopo tanti tentavi con alcuni imprenditori,la decisione fu presa quasi all’ultimo momento: noleggiare un furgone e partire verso questa nuova avvventura “far conoscere il nostro paese “in terra straniera!!

Dopo tanti emigranti paesani ecco,  finalmente é il paese che va a farsi conoscere in queste terre che hanno ospitato i nostri  paesani sandonatesi a 2200 Km di distanza da San Donato a Brebieres terra che ha invitato il nostro paese a farsi conoscere.

Partiti dal paese in tre Franco Iannitell,Luigi Cozzitoro e Pietro Ferraro ,con un furgone pieno di prodotti locali e regionali, l’avventura comincia,arrivati venerdì 9 dicembre   in tarda serata,sono andati subito a dormire per essere freschi il giorno dopo.

Alzatesi presto perché si doveva essere pronti per l’apertura del sabato:dieci dicembre alle 10h00.

Sono a andato a prenderli a l’hotel verso le 9h00 erano pronti e freschi per l’inizio di quest’avventura.

Molte domande s’incrociavano nelle loro teste ,si leggeva sui loro visi:dove andiamo,cosa faremo ,riusciremo a fare bella figura…etc…normale é la prima volta e spero non l’ultima !!

Arrivati nell’immensa sala delle feste del comune,tanti chalet illuminati  li aspettavano,erano fieri ed orgogliosi i nostri tre paesani e noi presenti ,io stesso,Angelo e Innocenzo ancor di più.

Subito s’inizio a scaricare,il tempo passa ,si deve andare veloce:oggetti cartacei del paese, della Provincia di Cosenza, Regione Calabria e del Parco Nazionale del Pollino ,ma quello che mi ha fatto fremere quando ho visto che c’era il gonfalone del paese…una vera sorpresa, la, ho capito che miei paesani erano la per rappresentare veramente e portare in alto il nome del nostro paese…che emozione!!

I nostri “tre amici”Franco,Luigi  e Pietro si davano da fare come dannati per essere pronti per le 10h00…

Da non dimenticare che si deve dare un ‘immenso grazie ai nostri due paesani che si trovano sul posto

Innocenzo Pacenza e Angelo Borrelli ,che hanno fatto il massimo  ,per far che il nostro stand era il più attrattivo e più bello,cosa che ottenne all’unanimità.

Sono le 10h00 le porte si aprono ,in quel momento fummo 5 San Donatesi (franco,angelo,luigi,Innoncenzo ed io  luigi) a guardarci negli occhi e senza parlare si leggeva la stessa cosa :c’é l’abbiamo fatto ma cosa ne penseranno?.Un’immensa emozione nel sentire un  pezzo di musica calabrese e si vedevano le immagini delle nostre montagne,dei vari panorami,lle nostre vie,uno scorcio della xxi sagra,un filmino che faceva vedere come il nostro amico Angelo borelli fa dalla A alla Z i  nostri salumi paesani(savuzizza,siprassati,capaccuoddru etc…)credetimi  i capelli si alzano dall’emozione!!! Siamo pronti!!

L’inagurazione ufficiale si fa alle 17h00,ma i primi a visitare il nostro stand sono l’amministrazione locale francese con il sindaco Jean Pierre Hacquet e tutta la sua squadra amministrativa…sono sorpresi e entusiasti nello scoprire tanti prodotti,tanti colori ,tanti sapori e tante bellezze naturali,nonché il film “L’asino e la luna” che mi hanno detto di fare la traduzione tanto volevano sapere perché questo film e non un’altro in apertura.Ne furono sorpresi,occhi spalancati fino alla fine e tale punto che una volta capito il senso lo vollero rivedere con molto entusiasmo.

Sono le 17h00 ora d’apertura ,una folla immensa si avvicina,l’ora della verità!!!

In testa di questo  mondo,il sindaco ,tutti i sindaci della comunità d’osartis,l’equivalente della comunità montana italiana,con 34 comuni,il loro presidente la senatrice Genisson,il presidente nazionale Urgu Sebastiaono dell’ital e Uim…consiglieri regionali  etc…all’arrivo del nostro stand,presi il microfano e cominciai a presentare il nostro,ho dato il microfano al nostro assessore Franco Inannitelli ,il quale spiego(io facevo il traduttore nei due sensi) ,con molto entusiamo,un po la storia del nostro paese e sopratutto l’obbiettivo principale del perché avevano fatto 2200 km ,io traducevo silmultaneamente…un boato d’applausi per il nostro paese,al momento della rimessa della nostra targhetta  e pergamena al sindaco ed a me stesso , un’altro boato d’applausi…tutto andava per il meglio ,il sindaco del paese che ci ospitava prese il microfono..;certo fece i saluti abituali ai nostri amici presenti,a noi tutti ,al sindaco De Rose ed a tutta l’amministazione  sandonatese…saluto il coraggio di franco ;luigi e pietro per il lunghissimo viaggio…finisce con la speranza che lo scambio fra i due comuni non termina qui,ma che questo 10 dicembre sia l’inizio di una storia tra San Donato e Brebieres…con tanti scambi culturali ,sportivi,musicali e scoperte dei territori Sandonatesi e di Brebieres,incaricandomi nello stesso tempo ad essere l’artefice di questo progetto  fra i due paesi,cosa confermata dalla senatrice e dal presidente della comunità OSARTIS.Passato con  molto successo il primo atto,posso dire cha sono bastati solo pochi minuti per far innnamorare i francesi del nostro paese.Secondo atto adesso si deve vedere se i nostri pordotti paesani e calabresi piacciono : castagne,turdidrri,salsiccia ,superssata,arigano,olio d’olivo,un po di vino della regione,pane ,rosamarina,peperoncini sotto olio,mandarini  etc…un vero stand calabrese…successo assicurato…é fu cosi durante i due giorni dell’evento….molti prodotti andarono via dal nostro stand il primo giorno…la sera riposo e ospiti della famiglia Borrelli a Leforest.

il secondo giorno si conferma con la rimessa dei regali del comune che ci ha ospitto  all’assesore Iannitelli,molto felice di vedere che il nostro paese ha conquistato il cuore dei francesi …una bella ricompensa per i km percorsi…ed il coraggio e l’amore dei nostri paesani. Questo secondo giorno ci fu molta gente che chiedeva informazioni,di tutto genere, su San Donato…dove si trova ?quanti abitanti…ma come si sale verso questa chiesa? Le feste?il miglior periodo di andarci….etc…un vero successo.

Si termina la serata,stanchissimi ma molto soddisfatti,a casa della famiglia Bisignani .

Con questo  vorrei ringraziare il Sindaco De Rose,vice Sindaco Vuono, e sopratutto i nostri assessori  Franco Iannnitelli e Luigi Cozzitorto ed il nostro amico pietro che ha utilizzato la sua esperienza per percorrere i 2200+2200 km senza problemi.

Rigrazio il sindaco del mio paese adottivo Sr Jean Pierre Hequet tutta l’amministrazione ,il presidente della comunita Osartis e tutta l’amministrazione,la Senatrice Genisson,il presidente nazionale francese ital-uim Sebastiano Urgu ,il consigliere generale della regione Antonio Canta,tutti i sindaci presenti e consiglieri regionali …

La base é pronta,il progetto incomincia a fiorire…gli appuntamenti si prendono già con la regione,osartis,comune francese e poi San Donato …una bella avventura inizia….

Grazie ,Franco,Luigi,Pietro,Angelo,Innocenzo per la vostra preziosa collaborazione  che ha contribuito alla riuscita del nostro evento…

 

Permanent link to this article: http://www.sandonatodininea-cs.it/2011/12/15/san-donato-ospite-d%e2%80%99onore-in-francia/

Lascia un commento

Your email address will not be published.