Sono Partita e ritorno al paese dopo tanti anni !!

Luigi Bisignani

Nella categoria “racconta la tua storia”,ricevo e pubblico con piacere questa bellissima storia della sra Gisella Tiesi.

Se hai qualcosa da raccontare che sia un aneddoto o la tua storia non esitare ,invia il stuo scritto sarà pubblicato con piacere.

SAN DONATO DI NINEA– Sono figlia di sandonatesi partiti in giovane età alla ricerca di un lavoro e di un futuro all’estero, con precisione in Belgio. Vi è stato poi un ritorno, per motivi di salute del babbo, in Italia – Toscana, ma questa seconda parte non rientra nei ricordi del paese.
Quando stavamo in Belgio le vacanze erano d’obbligo presso i nonni a San Donato; quindi i miei ricordi infantili sono molto rilegati al paese, oltre ovviamente agli affetti dei nonni.
Questa premessa per raccontare le mie sensazioni dell’estate 2012.
Dopo tantissimi anni sono venuta con tutta la famiglia per la festa di San Donato o meglio dire sopratutto per la festa del mio zio che ha compiuto ottant’anni. Anch’egli emigrato all’estero, ed il suo compleanno è stato motivo di ritrovo dei parenti presso il paese nativo. Noi nipoti ci siamo aggregati volentieri ed è stato, in special modo per me, un’esperienza piena di emozioni. Il paese che rappresenta le mie origini mi ha fatto rifiorire quei ricordi sopiti e devo purtroppo ammettere che la realtà di oggi mi ha lasciato un misto di sensazioni. Ovviamente non tutto può rimanere come prima, le cose, i luoghi, le persone cambiano, ma andando in giro e riscoprendo alcuni posti da me frequentati ho potuto notare una certa decadenza. Non me ne vogliano i sandonatesi non è una critica, ma nei miei ricordi ho il panaio sotto casa dei nonni, ho il fabbro, il falegname etc. con le loro botteghe, mentre oggi questi personaggi che animavano la vita quotidiana del paese non ci sono più; anche alcuni luoghi da me frequentati sono stati lasciati andare, e tutto ciò ha contribuito a perdere la linfa vitale di quello che era il paese di San Donato. Purtroppo l’emigrazione è stata la motivazione iniziale e come i miei genitori non hanno fatto più ritorno (anche per il riavvicimanento dei nonni presso di noi), così persone anche più lontane hanno abbandonato il paese. Ve ne sono molti altri che invece hanno contribuito al sostentamento dei luoghi sacri ed è piacevole sapere che comunque non tutti se ne sono dimenticati.
Ho voluto contribuire con questa piccola narrativa uno scorcio di vita che mi accomuna a tante altre persone che hanno di San Donato ricordi importanti.

Sperando d’aprire una nuova rubrica dove ognuno di noi SANDONATESI puo raccontare un po della sua vita passata al paese  e fuori…

Carissimi saluti

Gisella Tiesi

Permalink link a questo articolo: https://www.sandonatodininea-cs.it/2012/09/14/sono-partita-e-ritorno-al-paese-dopo-tanti-anni/

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Grazie Gisella
    per il tuo racconto
    spero che altri continueranno con i propri racconti

    Luigi

    • g.benincasa il 14 Settembre 2012 alle 23 h 36 min
    • Rispondi

    Credo di aver detto tanto, forse troppo di me, da quando ho conosciuto questo giornale. Comunque sarebbe una iniziativa lodevole che permetterebbe di riavvicinarci ancor di più. Giovanni

  2. Ciao Giovanni
    certo che sei uno che segue molto il giornale e ti ringrazio
    ma posso dire che quello che diciamo non basterà mai e che altri (sopratutto i 304 abbonati)potrebbero raccontare qualcosa…ma come sai é difficile raccontare la sua storia allora mi armo di pazienza ed aspetto che qualcuno scrive ,come ha fatto Gisella …l’iniziativa ha il solo scopo di tentare d’avvicinare i sandonatesi sparsi nel mondo con i residenti,fare questo ponte che cerco di costruire da anni,che purtroppo non sono ancora riuscito a costruire…chissà forse un giorno !!!

    saluti a te ed a tutti coloro che ci seguono

    Luigi

    • g.benincasa il 16 Settembre 2012 alle 18 h 19 min
    • Rispondi

    Raccondandomi a mio modo è stato, per me, perseguire quell’intento, cioè un riavvicinamento con i residenti. Giovanni

Rispondi a g.benincasa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.