I 100 GIORNI DELL’ AMMINISTRAZIONE DE ROSE

Riceviamo dall’amministrazione comunale

I 100 GIORNI DELL’ AMMINISTRAZIONE DE ROSE
L’Amministrazione De Rose voluta e sostenuta soprattutto dai giovani,ed etichettata come l’amministrazione del cambiamento,vuole dare seguito a quanto l’ ha contraddistinta durante la campagna elettorale.Una campagna volta alla promozione e al sensibilizzazione di due importanti e fondamentali tematiche della vita amministrativa:LEGALITA’ e TRASPARENZA.
Legalità e trasparenza amministrativa sono due potenti strumenti di democrazia,che purtroppo, sonostati – e sono- poco considerati e spesso vituperati.Pertanto nel voler dare un segnale di inversione di tendenza,il primo atto di trasparenta amministrativa è quello di mettere a conoscenza l’ opinione pubblica su quanto ereditato dalla vecchia amministrazione e su quanto fatto sino ad ora,nonostante il clima poco sereno che tuttora ci accompagna, e l’ atmosfera di incertezza vissuta dall’intera popolazione, a causa del ricorso presentato al T.A.R. Tale ricorso anche se successivamente rigettato poiché infondato, per mesi ha minato l’ esito delle elezioni stesse,ed oltre a sottrarre tempo distogliendo l’attenzione degli amministratori dagli impegni istituzionali, ha generato malcontento nella cittadinanza,inasprendo gli animi,accentuando ancor di più la spaccatura sociale ed infliggendo un ulteriore perdita alle casse comunali di circa 11.000,00 (undicimila/00) euro aggravando ancor di più una situazione di grave sofferenza contabile.A tal proposito, e contrariamente a “CHI”, sosteneva, che il quadro economico ereditato fosse dei più rosei,dal giornale delle fatture ricevute risultano da liquidare fatture per oltre: euro 484.000,00(quattrocentottantaquattromila/00); inoltre per quanto concerne le fatture non registrate quotidianamente gli amministratori interloquiscono con persone che vantano crediti dal comune di San Donato di Ninea per un valore complessivo di oltre 200.000,00(duecentomila/00) euro.
Tale situazione rappresenta un indebitamento per le future generazioni alle quali si sommano per prestiti contratti con la Cassa di Depositi e Prestiti per oltre 800.000,00(ottocentomila/00) euro. Da gennaio 2012 l’ammontare dei pagamenti annuali equivarrà a 180.000,00 (centottantamila/oo ) euro,il tutto non apporta alcun aumento di valore del patrimonio comunale in quanto i debiti contratti non sono cofinanziati con gli enti sovra-comunali ma esclusivamente per la manutenzione di immobili comunali.
Per quale ragione,nonostante la situazione economica risulta essere quella sopracitata, l’
amministrazione passata non ha fatto sì, che la Bio for Energy contraesse polizza fidejussoria di 370.000,00 (trecentosettantamila) euro anzichè soli 37.000(trentasettemila) euro? O peggio ancora:
per quale ragione non è mai stata chiesta la II annualità per il canone di gestione alla Bio for Energy? In una società sconvolta ed afflitta da piaghe sociali quali: disoccupazione e precarietà del lavoro, in un momento di profonda crisi mai cosi buia per il mondo delle finanze e dell’economia mondiale,
in un periodo in cui per la politica vige solo la parola “TAGLI”,”TAGLI” e ancora “TAGLI”,
a San Donato di Ninea, contrariamente a quello che avveniva – e avviene- nel resto del mondo, il mantenimento del consiglio comunale nel quinquennio 2006-2011 è costato ai SANDONATESI: 333.379,66 (trecentotrentatremilatrecentosettantanove/66) euro;
Parte dei quali cosi ripartiti (spese eliminate da questa amministrazioni cosi come promesso durante la campagna elettorale):
-Euro 6.897,06 (seimilaottocentonovantasette/06),indennità percepita da Mario Turano per la carica rivestita di difensore civico; -Euro 1.030,31 (milletrenta/31) indennità percepita da Sparano Antonio per la carica rivestita di presidente del consiglio; -Euro 5.866,75 (cinquemilaottocentosessantasei/75),indennità percepita da Mario Panebianco per la carica rivestita di presidente del consiglio; -Euro 13.830,26 tredicimilaottocentotrenta/26) indennizzo per assessore esterno;
-Euro 16.848,00 (sedicimilaottocentoquarantotto/00) fino al 2009 ed euro 8.000,00 (ottomila/00) nel 2010 liquidati al responsabile Uffici tributi Consoli Innocenzo;
Ai quali si sommano: -Euro 22.403,60 ( ventiduemilaquattrocentotre/60),contributi concessi alle varie associazioni; -Euro 8.200,00( ottomiladuecento/00), contributo concesso alla Pro Loco San Donato di Ninea (tale contributo concesso nonostante in più occasioni era -ed è- stata ribadita l’ inesistenza di suddetta associazione);
Assieme alla situazione di bilancio, l’amministrazione De Rose come se ciò non fosse già
abbastanza, ha ereditato anche una serie di contenziosi tra cui:-La società Alta Quota di Cordasco L. e C., ha citato in giudizio il Comune di San Donato di Ninea al fine di sentire accertarne l’ inadempimento rispetto al contratto stipulato il 25/02/10,chiedendo un risarcimento dei danni subiti e quantificati in euro 26.000,00 (ventiseimila/00), oltre la condanna alle spese e competenze di causa.-Auto-officina Nardi cita in giudizio il Comune di San Donato di Ninea per il mancato pagamento dei lavori effettuati sulla campagnola di proprietà dello stesso chiedendo il pagamento dei lavori,
commissionati dalla Bio For Energy e quantificati in circa euro 5000,00(cinquemila/00) ,nel contempo l’ Ente non gode del diritto reale di proprietà sul mezzo poichè la società Nardi lo ha requisito da circa due anni -Impresa Capparelli., ha citato in giudizio il Comune di San Donato di Ninea chiedendo circa euro 14.000,00 (quattordicimila/00).
-Giuseppe Di Giorno, ha citato in giudizio il Comune di San Donato di Ninea per la tentata vendita di località Palizzi.Inoltre, e come se ciò non bastasse, è stata mirata e turbata l’ integrità morale stessa degli amministratori, da fatti ed episodi che hanno poca familiarità con le belle ed altisonanti parole spesso pronunciate dall’ormai ex 1° cittadino quali: legalità,moralità,trasparenza ,basti pensare:-al caso del fotocopiatore più stampante hp di proprietà dell’Ente ritrovato dopo un’ estenuante “caccia al tesoro” presso abitazione di privati e che tra l’ altro non sembra risultare conforme a quanto riportato dai documenti,inoltre la giacenza dello stesso per circa un anno e mezzo presso
abitazione di privati e di conseguenza il mancato utilizzo dimostra che l’acquisto oltre ad essere stato superfluo non era necessario risparmiando in questo modo svariate migliaia di euro; -caso rallentatori di velocità di cui non vi è nessuna traccia nonostante siano puntualmente riportati nello stato finale dei lavori (che ammontano a 180.000,00 euro) per la viabilità di c.da Ficara; – caso arredi stanza del sindaco e arredi uffici: non vi è traccia di fatture e/o ricevute,non si conoce chi sia stato il consegnatario di detti arredi, ma soprattutto non si è a conoscenza (se esiste) del luogo in cui gli arredi siano custoditi;
-caso gruppo elettrogeno, caldaia e radiatori in alluminio: riportati nel progetto area
camper,regolarmente acquistati e consegnati, ciononostante ad oggi di detta fornitura di un valore complessivo di circa 9.000,00(novemila/00) non vi è alcuna traccia.
– L’ormai ex vicesindaco Vincenzo Salvo tramite l’ assenso dell’ormai ex Sindaco, dal luglio al dicembre 2009 ha ricoperto il ruolo di Amministratore e dipendente dello stesso Ente, fungendo cosi da controllore e controllato, percependo oltre all’indennità da vicesindaco, lo stipendio di dipendente 6.568,36 (seimilacinquecentosessantotto/36) euro – periodo di riferimento dal luglio al dicembre 2009-.
Questi sono solo alcuni dei casi di cui si è venuti a conoscenza e che questa amministrazione si riserverà in futuro di far conoscere alla cittadinanza.
Anche se la situazione illustrata è disastrosa oltre che scoraggiante non ci si è persi d’ animo e l’attività amministrativa intrapresa inizia a dare i primi frutti:
– richiesta miglioramento fondiario presso consorzio Bonifica Bacini Settentrionali del
cosentino:irrigazione di Ha 2000, ammodernamento delle tecniche irrigue;
– Ente Parco: contestazione nuovo regolamento per indennizzi danni da cinghiali;
– programmazione misure antincendio boschivo 2011-2012,richiesta contributi e mezzi;
– valorizzazione coltura del castagno inclusione del progetto del Parco Nazionale
designazione del comune di San Donato di Ninea quale territori di interesse versante
calabro; – lotta al cinipide del castagno richiesta intervento osservatorio fitopatologico;
– Regione Calabria,Ministero politiche agricole e forestali,Parco Nazionale,proposta di
formazione campi sperimentali per diffusione insetti antagonisti;
– collaudo taglio boschivo Melara, Piano di Marco, Acquamarcia (lavori ultimati dal 2007);
– Progetto isola ecologica;
– Progetto aree wifi;
– Area picnic Capomazzo;
– spostamento vigili nel centro urbano;
– Progetto passeggiata ( ristrutturazione mercato coperto);
– Avviamento di messa in sicurezza ed adeguamento igienico-sanitario della Casa Comunale; – decine di interventi su rete fognaria e rete idrica ( alcuni di detti interventi richiesti da più anni dai cittadini e ripristinati dopo anni in questi 100 giorni);
– Avviato procedimento civile contro la Bio Energy al fine di recuperare la II annualità di
canone di gestione;il noleggio del mezzo campagnola fiat, e fitto del locale ex biblioteca
comunale, sino ad ora MAI pretesi dalla ex amministrazione;
– liquidate fatture per circa 140.000,00 (centoquarantamila/00) euro;
– richiesta al direttore dell’ istituto superiore di studi musicali “ P.I. Tchaikousky” di Nocera Terinese per la creazione di corsi accademici promossi dal conservatorio.
Anche nello svolgimento delle nostre mansioni e nell’assoluzione dei nostri compiti veniamo purtroppo quotidianamente rallentati a causa dell’ultimo regalo di cui ci ha voluto omaggiare il gruppo che si autoproclamava -di- e -per- la rinascita sandonatese:
PIANO DEL PARCO E PIANO STRUTTURALE ASSOCIATO.
Dove assenteismo e superficialità nella fase di pianificazione non hanno tutelato gli interessi dei sandonatesi e del territorio, divenuto area marginale e di scarso interesse, precludendo il decollo
delle attività economiche agro-forestale e turistiche per quanto concerne il piano del parco; e ponendo vincoli e limitazioni allo sviluppo edilizio ed inserendo come zone destinate agli insediamenti produttivi e residenziali aree adiacenti ad altri comuni come nel caso di località vulcanno a pochi chilometri da mottafollone.
CON L’ OCCASIONE SI PORGONO I SALUTI ALLA CITTADINANZA, SALUTI ESTESI A TUTTI GLI EMIGRANTI ,E PER ULTIMO MA NON PER IMPORTANZA UN GROSSO AUGURIO VA A TUTTI GLI STUDENTI PER L’ IMMINENTE INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO

L’Amministrazione Comunale

Permalink link a questo articolo: https://www.sandonatodininea-cs.it/2011/09/02/i-100-giorni-dell-amministrazione-de-rose/

34 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Ringrazio l’amministrazione per averci scelto come mezzo di comunicazione per tuti i SANDONATESI nel mondo…

    • Giovanni Benincasa il 2 Settembre 2011 alle 13 h 57 min
    • Rispondi

    Molto bene! Questo è un primo segnale, esorto il sindaco De Rose e l’amministrazione tutta di continuare alacremente sulle strade del dialogo e della legalità, nonchè su quella di un robusto impegno per la crescita socio/economica di tutta la comunità San Donatese.
    San Donato ha bisogno di: legalità, impegno, onestà e coerenza politico/amministrativa.
    Spero di poter leggere continui aggiornamenti circa l’attività amministrativa, dell’amministrazione De Rose, sia su questo sito che su quello del comune, nella speranza che quest’ ultimo sia aggiornato nel più breve tempo possibile.
    Saluti! Giovanni Benincasa

    • Barbara il 2 Settembre 2011 alle 14 h 07 min
    • Rispondi

    una sola parola……orrore.
    e queste persone avrebbero voluto essere rielette???
    hanno fatto solamente i loro comodi e lasciato degrado e malcontento al paese.
    confido nel buon senso dei sandonatesi affinchè riacquistino fiducia nella nuova amministrazione.
    Barbara

    • luigi cozzitorto il 3 Settembre 2011 alle 4 h 07 min
    • Rispondi

    Ciao Giovanni… In merito al sito del Comune ci stiamo attrezzando per aggiornarlo e soprattutto migliorarlo, con un pò di pazienza da parte vostra a breve risolveremo la questione.Per quanto riguarda notizie sull’ attività amministrativa ti parlo a nome del Sindaco e dell’ Amministrazione tutta, è nostra volontà politica il voler creare una sorta di collegamento diretto con la cittadinanza e con tutti i sandonatesi sparsi per l’ Italia e che si trovano all’ estero per tenerli informati sul nostro operato.
    Per Luigi Bisignani: è l’ Amministrazione che ringrazia te per la creazione di questo spazio dedicato al far conoscere e al promuovere San Donato con tutte le sue bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le sue feste,le sue tradizioni e il suo folklore.
    Ed esortiamo ulteriormente tutti: minoranza,residenti e non, a contribuire e collaborare al fine di favorire lo sviluppo e il decollo che tutti sognamo e vogliamo per San Donato..
    Saluti Luigi Cozzitorto.

  2. @Luigi Cozzitorto
    ciao luigi spero che questo inizio di collaborazione sia l”inizio di una nuova vita verso il cammino della speranza che noi tutti auguriamo per il nostro paese.Certo che questo spazio,il gruppo su face ed il sito http://www.bsignani.comn sono aperti a tutti per il solo scopo di aiutare a far conoscere il nostro paese…grazie a voi tutti e buona continazione
    ww san donato di ninea

    • Settimio il 3 Settembre 2011 alle 7 h 30 min
    • Rispondi

    Buon Fine settimana a tutti i Sandonatesi sparsi nel mondo?
    Congratulazione per i 100 giorni dell’ aministrazione de rose e i suoi colaboratori ? come cittadino emigrato sono orgoglioso di leggere questa relazione pubblica SPERANDO che chi legge dietro le quinde apri gli occhi.
    questo passo vuol dire per noi fuori dal caro paese sapere cosa succede nel palazzo comunale i cittadini che voglio che San Donato muoia possono una volta capire chi lo fa con realta per vedere San Donato RINASCERE e chi saliva quella vecchia gradinata solo per aumentare solo il proprio portafoglio.AUGURONI sperando che ne sappiamo ancora che questo sia una partenza per tutto il paese a rivivere.

    • Francesco Pezzano il 3 Settembre 2011 alle 11 h 02 min
    • Rispondi

    Cari concittadini di San Donato rendetevi conto dell’associazione a delinquere che si era formata in questi 5 anni passati….

    • ALFONSO OTTATO il 3 Settembre 2011 alle 11 h 51 min
    • Rispondi

    ONESTA’ E TRASPARENZA, bene, bravi e continuate così.
    Auguri vivissimi alla nuova amministrazione Comunale di San Donato.
    Ci sarebbe fin troppo da dire per quello che voi state denunciando, lasciamo lavorare gli enti preposti e se qualcuno ha sbagliato sarebbe giusto che paghi. Non c’è tempo di soffermarsi a nulla, adesso e solo tempo di amministrare. Buon lavoro e imbocca al lupo
    ALFONSO OTTATO

    • Francesco Pezzano il 7 Settembre 2011 alle 13 h 10 min
    • Rispondi

    Dovevano arrivare degli amministratori seri a San Donato delle persone amanti del proprio territorio e del proprio paese per farsì che gli imbrogli gli inganni venissero a galla l’ex amministrazione ha battuto tutti i record mondiali record che non dovrebbero verificarsi in un paese come il nostro ma si dovrebbero invece guadagnare somme di quel genere con le migliaia di risorse che San Donato possiede. Finalmente abbiamo un Sindaco presente sul territorio una persona volenterosa e seria per la carica che copre il Dott. Francesco De Rose sempre presente è disponibile per la gente di San Donato cara amministrazione De Rose tutti i sandonatesi ripongono in voi la speranza per un futuro migliore a San donato….

    • Giovanni Benincasa il 7 Settembre 2011 alle 19 h 04 min
    • Rispondi

    Un caro saluto a Luigi Cozzitorto che ha risposto al mio ultimo intervento e un incitamento veramente sentito a continuare sulla strada che avete intrapreso. Credo che lo sappiate benissimo che sul territorio c’è molto da fare e per invertire la rotta serve veramente un’impegno straordinario. Ciò che affermo, questa estate, pur essendo stato al paese solo tre volte e per poche ore, l’ho constatato con i miei occhi. Credo anche che se a San Donato non si andrà verso un minimo di progresso si rischia l’accorpamento con il comune più vicino con il conseguente rischio anche della perdità di quel minimo di identità e di spirito di appartenenza. Insomma il mal costume fino ad ora giustificato e con il quale eventualmente si è anche convissuto ora rischia di portarci a conseguenze nefaste. Quest’amministrazione ha veramente bisogno della massima volontà e impegno da parte dei suoi componenti e di tanta fortuna visto la crisi che sta attraversando l’intera europa.
    Buon lavoro Luigi a te e a tutta l’amministrazione! Giovanni Benincasa

    • bianchi il 8 Settembre 2011 alle 20 h 42 min
    • Rispondi

    se ci sono stati improgli,da parte da chi ha amministrato
    c’è la procra della repubblica che deve fare luce e i delinquenti debbono andare in galeraaaaaaaaaaaaaaa

    • Osservatore Esterno il 12 Settembre 2011 alle 8 h 32 min
    • Rispondi

    Da osservatore esterno, di un paese limitrofo,
    posso affermare quanto segue:
    – Nessun Cambio di rotta per il paese di San Donato e le sue contrade.
    – Se non peggioramento della situazione, almeno immutato trend negativo in tutti i campi.
    – Totale abbondono del territorio: strade, punti di interesse turistico, ecc.
    – Una volta a San Donato si andava per l’acqua e per la montagna, ora, le strade non permettono più di poter fare ne l’una ne l’altra cosa a meno che non si abbia un trattore.
    Quali sono gli obbiettivi di questa nuova amministrazione se, non almeno dare la possibilità alla collettività si poter arrivare nei luoghi di interesse turistico e paesaggistico.
    In 100 giorni non si può fare granchè, si sa, ma almeno qualche segnale di recupero per lo meno delle situazioni più difficili si poteva e si doveva fare.
    Invece tutto tace e i problemi gravi e gravissimi diventano la normalità.
    Il buongiorno si vede dal mattino.
    Mi dispiace per questo bel paesino che non meritava questo…
    Comunque non c’è mai limite al peggio.
    Buon Lavoro.

    • ALFONSO OTTATO il 12 Settembre 2011 alle 12 h 30 min
    • Rispondi

    Carissimo Sig. “OSSERVATORE ESTERNO”, come cittadino di San Donato ci tengo ad informarla; l’attuale amministrazione si è già attivata per cercare di risolvere le tante cose incompiute che sono state purtroppo lasciate in eredità. Non credo che il buon giorno come lei dice si possa vedere adesso, a tutto c’è un tempo.
    La ringrazio molto che lei tiene come tutti noi alla buona sorte della nostra comunità, però non credo sia questo il tempo di giudicare l’operato della nuova amministrazione. La invito comunque a leggere l’intero articolo “I 100 GIORNI DELL’AMMINISTRAZIONE DE ROSE” e la bella eredità.
    Cari saluti Alfonso OTTATO

    • Osservatore Esterno il 12 Settembre 2011 alle 13 h 42 min
    • Rispondi

    Da che mondo e mondo,
    si sa che quando cambia amministrazione vengono sempre elencate le malefatte della precedente amministrazione e magari offuscate le(quasi sempre poche) inziative positive, è così che funziona e questo sta nel gioco della politica che purtroppo da queste parti non porta molto di buono.
    Il fatto è, (io non sono di parte), se alla fine dopo 5 anni o dopo i giochi politici, la campagna elettorale, qualcosa per il cittadino cambia in meglio o in peggio.
    Le chiacchere non servono alla comunità, è inutile dire cosa ha fatto di sbagliato l’altro, magari senza contraddittorio, così è facile sparlare; chiunque potrebbe sparlare dell’altro, ma a che serve?
    Solo per giochi politici.
    Io penso, che se i precedenti amministratori si siano macchiati di reati beh che vengano denunciati alle atorità allora.
    Il fatto è caro amico: è semplice parlare e dire cosa non si è fatto, ma purtroppo questo con la fine della campagna elettorale dovrebbe terminare, dal primo giorno che una amministrazione si insedia si dovrebbe passare all’esecuzione delle idee, si dovrebbe passare dalle parole ai fatti, cosa che purtroppo spesso non avviene qui in Calabria; e così i 5 anni passano parlando di cosa dover fare.
    Credo che il tempo di parlare sia finito, e credo anche che tappare qualche buca non necessiti di tempi biblici ma solo di voglia di lavorare e voglia di fare.
    A che serve la politica se non risolve i problemi di una comunità?
    100 giorni sono pochi ma in 100 giorni qualche segnale di cambiamento si poteva dare, specialmente se, per come suppongono, si proviene da una amministrazione così scellerata!
    Credo che se è vero ciò che dicono, non ci sarebbe voluto così tanto ad emergere rispetto ai precedenti amministratori(detti anche delinquenti.).
    Detto questo auguro a voi di risollevarvi e di continuare a credere nelle persone che vi amministrano.
    Sperando che essi non vi illudano.
    Ai posteri l’ardua sentenza.

    • Giovanni Benincasa il 12 Settembre 2011 alle 14 h 05 min
    • Rispondi

    Avevamo bisogno della ramanzina dell’osservatore esterno? Ma si! Ci stà! Purchè sia per il bene della nostra comunità. Intento frazioni comprese. Una tiratina d’orecchie, per quanto ingiustificata, non può fare che bene, a patto però che quando si legge si memorizzi tutto il contenuto e ci si ricordi che questi 100 giorni sono stati anche condizionati da un certo ricorso al TAR che ha avuto il solo merito di far ricadere un ulteriore addebbito per le già disastrate casse comunali!
    Ovviamente con questo intervento non sono corso a giustificare l’attuale amministrazione, loro già sanno che noi emigrati ogni qualvolta torniamo al paesello vorremmo vederlo in ben altre condizioni socio/economiche e loro si sono assunti l’onere, almeno, di provarci. Saluti!

    • Toscano Andrea il 12 Settembre 2011 alle 21 h 23 min
    • Rispondi

    E No! ci manca pure la ramanzina di un anonimo osservatore esterno (il perchè un osservatore esterno scrive anonimo non ne capisco la ragione) a quanto mi è dato capire il nostro osservatore deve essere di Acquaformosa e lamenta la possibilità di non poter venire a San Donato a prendere l’acqua in quanto la strada pedemontana è irremidiabilmente interrotta, ma la strada non si è interrotta in questi 100 giorni è interrotta da quando si è insediata la vecchia amministrazione.
    Ora dire che l’amministrazione precedente non si è impegnata in nessun modo per il ripristino della strada non è lamentarsi (cosa che ferisce il nostro osservatore anonimo) ma è una delle tante incompiute lasciateci in eredità e a cui noi dovremmo dare risposta o almeno cercare di darla.
    Ma se il nostro osservatore anonimo ha a cuore la strada pedemontana San Donato Acquaformosa può proporre se vuole e se ne ha la capacita di proporre al suo sindaco un consiglio comunale congiunto per cercare di trovare insieme una soluzione definitiva della strada che favoriva e favorirà un più assiduo rapporto di vicinato tra i nostri comuni. Ai posteri l’ardua sentenza.

    • osservatore esterno esterno il 12 Settembre 2011 alle 22 h 08 min
    • Rispondi

    PERCHE’ SIGNOR GIOVANNI MI SCUSI MA GLI AVVOCATI DELLA NUOVA AMMINISTRAZIONE PER IL RICORSO LI DOBBIANO PAGARE NOI CITTADINI DEL COMUNE?
    DAVVERO 11.000,00 EURO VERRANNI PAGATI DAL COMUNE?
    ONESTI?
    MA… FATECI SAPERE SE QUESTA COSA E’ VERA …IO HO UNA CASA A SAN DONATO E NON DOVRANNO AUMENTARMI LE TASSE PERCHE’ VOGLIONO METTERSI GLI AVVOCATI E NON SE LI PAGANO LORO CON I PROPRI SOLDI… PERCHE’ PER UN VOTO NON DOVEVA ESSERCI QUESTO RICORSO? A COLORO CHE HANNO FATTO IL RICORSOL’AVVOCATO CHI L’HA PAGATO? …IL PORTAFOGLIO PERSONALE VERO? DITEMI CHE E’ COSI’ OPPURE SEMPRE IL COMUNE…
    FATEMI SAPERE CHE ALL’IMPRENDITORE CHE SI ERA CANDIDATO DICO DI COMPRARSI CASA VISTO CHE NE HA COMPRATA SOLO UNA (LA SUA),,,,,,,,,,,,NON FATECI RIDERE……………………………

    • Giovanni Benincasa il 13 Settembre 2011 alle 7 h 58 min
    • Rispondi

    Va precisato che il ricorso è stato PROPOSTO non dall’attuale amministrazione, ma da quella uscente che s’è vista superata per un solo voto di differenza, fatto salvo l’evento che poi il TAR ne ha attribuito due di voti di differenza con buona pace dell’amministrazione uscente che rappresenta l’attuale opposizione. L’attuale amministrazione in quanto vincitrice non ne avrebbe avuto motivo.
    QUINDI RECLAMI NEI CONFRONTI DI CHI HA PROPOSTO LA VERTENZA E CHE N’È USCITO SCONFITTO.
    E poi caro “osservatore esterno esterno”, io direi invece molto interessato, mi faccia il favore di leggere bene l’articolo che stiamo commentando.
    Cari Saluti!

    • maria francesca Pandolfo il 13 Settembre 2011 alle 8 h 35 min
    • Rispondi

    Caro Sig. Giovanni ed Andrea
    Caro Giovanni, sin dalle prime righe si era capito da quale parte stavi facendo finta di essere neutro,,,riporto quello che hai scritto mesi addietro ………..Giovanni Benincasa | 29 aprile 2011 alle 10 h 41 min | Rispondi
    Buon giorno a te Gregorio e a tutti i San donatesi veri e di buona volontà.
    Non me ne frega niente delle campane buone o cattive, dialogo con voi sulla base di quanto propone questo sito e delle opinioni che ciascun dialogante esprime.
    Gregorio! Non fate il gioco di chi pensate vuol male al paese e vi fate assalire dallo scoramento……………………….
    Naturalmente ognuno è libero di fare ciò che gli pare.
    Caro Giovanni forse fai finta di non aver letto come lo fanno altri…intanto il ricorso è stata opera di 4 cittadini fra i quali mio marito, secondo ..SCONFITTO CHI? l’italiano è uno, RIGETTATO…..parola RIGETTO = Rifiuto di qualcosa -Reazione negativa – Nuovo germoglio..sono stata chiara?… Sig. Giovanni mi fa vedere come, quando e dove sono state ricontate le schede? Lo dimostri… Reclami a chi? Mi fate ridere….. Ad Andrea, giusto per la precisazione la strada della montagna per Acquaformosa è franata l’8 agosto del 2003, c’eri anche tu?……Favole… Andrea, come mai ora parli contro gli anonimi mentre prima stavi zitto, quando scrivevano FESSERIE, OFFENDEVANO ECC.ECC.?…. un caro saluto

    • Osservatore Esterno il 13 Settembre 2011 alle 9 h 23 min
    • Rispondi

    Beh, vedo che ormai in tanti cominciano a criticare questa informazione diciamo un pò di parte che si sta diffondendo in questa pagina web.
    Si vede che carissimo sig. Giovanni infondo non è proprio come lei dice che da una parte ci sono i delinquenti e dall’altra ci sono le persone per bene..
    Ma adesso lancio una provocazione:
    -Mettiamo che veramente i vecchi amministratore erano malfattori ed i nuovi saranno delle persone serie, allora vogliamo vedere tra un anno o tra 2 anni o anche a fine mandato cosa sarà stato fatto di tutti i proclami che sono nell’aria?
    Sarò ansioso di vedere un cambio di rotta per il vostro bel paese.
    Sarò molto felice se tra qualche anno potrò portare qualche amico sulle montagne di San Donato senza dover per forza distruggere la mia macchina, anzi mi accontenterei anche solo di poter andare in visita ai miei amici della c/da Ficara senza dover fare lo slalom gigante tra le buche!
    Vediamo se questa amministrazione sarà così brava come voi dite a guadagnare la mia fiducia.
    Infondo non chiedo molto visto che credo che a san donato le tasse le pagate!
    Ricordo a voi e alla nuova e vecchia amministrazione che San Donato dovrebbe essere il paese più ricco del comprensorio, per quello che ha, non il messo peggio.
    Quindi di cose da poter fare c’è n’è stanno..
    Sta ai nuovi amministratori farlo!
    Ah, dimenticavo, il ricorso lo fanno gli avvocati, non gli amministratori, poichè gli avvocati sono pagati per quello e gli amministratori sono pagati per amministrare.
    Il ricorso non sia usato come una scusa per favore.
    Abbiamo già Berlusconi che è vittima della Magistratura non vorrei un altro caso di Toghe Rosse a San Donato di Ninea.!
    Saluti.

    • Osservatore Esterno il 13 Settembre 2011 alle 9 h 43 min
    • Rispondi

    Rispondo al sig. Toscano Andrea,
    Non sono di Acquaformosa.
    Sono anonimo perchè devono essere i fatti che scrivo la parte importante e non chi li scrive. Lei non vede il problema, ma solo chi è lo scrivente.
    Ecco perchè non si risolverà mai nessun problema.
    C’è una strada che non è praticabile?
    A lei interessa chi glielo dice o le interessa risolvere il problema?
    mi dica.
    Ci sono tante cose che non vanno a san donato, naturalmente lasciate in eredità dalla vecchia amministrazione, che per un motivo o per l’altro non ha fatto. Penso che in campagna elettorale siano state dette queste cose che non son state fatte o no?
    Penso che la nuova amministrazione abbia vinto anche per questo, per i demeriteti della precedente o no?
    Allora dico 4 problemi per me molto gravi:
    -Strade per Piano di Lanzo (impraticabile da anni).
    -Strade in c/da Ficara(impraticabile da anni).
    -Strada per Acquaformosa(Chiusa).
    -Rifugio Piano di Lanzo(Topaia).
    In 100 cosa di concreto si è fatto per queste cose?
    Prima non si è fatto niente ed ora?
    Queste non sono priorità?
    Forse no.. Allora ditemi le vostre priorità..
    Ad Agosto portai degli amici per salire sul Cozzo Del Pellegrino e per passare una giornata in montagna prelevandoli dal loro albergo in Sila, Arrivati ad un certo punto lungo la strada, per evitare di distruggere le macchine decidemmo di ritornare in Sila. E’ così si vuole cambiare San Donato?
    Penso che una stagione turistica sia già sfumata e che un’altra possibilità di rilancio si sia persa..
    Ne restano 4..
    Vedremo.
    Continui a sognare sig. Toscano.

    • Giovanni Benincasa il 13 Settembre 2011 alle 9 h 57 min
    • Rispondi

    Cara Signora Francesca, io sono sempre lo stesso, cioè quello che commenta su quanto si propone. I fatti: il ricorso è stato rigettato come dici dal Tar di Catanzaro e tra l’altro, a me risulta, dalla lettura della sentenza su internet e anche sul nostro giornale, che il TAR stesso ha attribuito due voti di scarto e non uno. La devo contraddire sul significato giuridico del vocabolo “RIGETTARE”: significa aver dato torto al proponente, altrimenti avremmo dovuto tenere nuove elezioni al paese. Rigetto in questo caso non è rifiuto se così fosse vorrebbe dire che chi lo ha proposto non ha saputo proporre neanche il ricorso o comunque non ci stavano i termini per emettere una sentenza. Voglio SOTTOLINEARE che SCONFITTO non è una bestemmia, è semplicemente uno stato di fatto nell’attuale situazione politica San Donatese: la ex maggioranza è ora all’opposizione e volendo può fare molto per San Donato, non per l’ amministrazione in carica, dico per San Donato comunità di quasi 2000 abitanti. Un’altra sottolineatura, se sai che il ricorso è stato rigettato, vuol dire che qualcuno, hai precisato anche chi, l’ha dovuto proporre e l’ha proposto ovviamente ad un Ente giuridico che risponde al nome di T.A.R. ed è questo Ente che ha definitivamente LEGITTIMATO l’attuale amministrazione a governare San Donato. Ancora un’altra sottolineatura, per il rispetto che io porto alla vostra/nostra comunità, la cosa che mi importa maggiormente e che chi amministra lo faccia nell’interesse socio/economico di tutta la comunità e non in modo partigiano, tutto l’altro è aria fritta. Signora Francesca, quest’estate sono stato tre volte al paese e ho avuto modo di guardarmi attorno, non solo in paese ma anche in montagna, ti assicuro che non è un bel vedere, sono rimasto veramente deluso. Se dico che della situazione odierna non è responsabile l’attuale amministrazione, non vuol dire essere di parte, vuol dire solo che in passato De Rose non ha governato e non si può ritenere responsabile della situazione in cui versa il nostro territorio. In ultimo: l’attuale sindaco, anche se sono solo ricordi di scuola, lo conosco, mentre quello uscente quasi niente, quindi nessun giudizio sulle persone, mas solo su quello che si vede e si legge.
    Signora Francesca, con te e Gregorio non parlavo più in questo modo perchè proprio Gregorio ebbe ad affermare di seguire una propria strada senza indugi e tentennamenti e io ne presi atto, ora ve lo propongo di nuovo: L’attuale condizione che si è venuta a creare a San Donato, in pratica dalle urne sono uscite due fazioni contrapposte, è deleteria. San Donato “comunità” ha bisogno di tutti isuoi residenti, ciascuno deve scendere dal proprio scranno e confrontarsi fraternamente con l’altro, altrimenti non c’è scampo.
    Ripeto non fatevi assalire dallo scoramento e lottate per portare avanti la vostra/nostra comunità. Signora Francesca sono più che mai convinto di ciò che affermo.
    Intanto spero che abbiate gradito l’in bocca al lupo che vi ho dato su Facebook per i prossimi vostri impegni sportivi.
    Forza Signora Francescaaa!!!!
    Cordiali saluti! Giovanni

    • Osservatore Esterno il 13 Settembre 2011 alle 10 h 00 min
    • Rispondi

    Dimenticavo, Sig. Toscano.
    Voi non siete pagati per CERCARE di dare risposte.
    Voi siete li a ricoprire il ruolo di amministratori per DARE risposte.
    (Credo che lei sia un amministratore da come scrive.)
    Non credo che esisterebbero gli amministratore se il loro compito fosse quello di cercare di dare risposte perchè ai cittadini che pagano le tasse questo non serve.
    Bisogna dare risposte vere per problemi veri altrimenti si dovrebbe avere la dignità di andare a casa.
    Non tutti sono adatti per amministrare, è questo che la gente dovrebbe capire dalle nostre parti.
    Comunque, non essendo vostro paesano vi lascio alle vostre diatribe sperando che possiate rivedere la luce alla fine di questo tunnel in cui vi siete ritrovati.
    Auguri.

    • Giovanni Benincasa il 13 Settembre 2011 alle 10 h 25 min
    • Rispondi

    A beneficio del Signore “osservatore esterno: vorrei sottolineare che in tutte le contese ci stanno almeno due parti opposte. Queste parti in tutti i modi leciti possono essere definite tranne che nei modi cui non ci compete e che potrebbero esprimere mancanza di rispetto per la persona. Recare offese personali, non fa parte della mia educazione. Se vuole dialogare con me la prego in futuro di evitare vocaboli che possano offendere, non me ma quelli ogetto della discussione. Per altro ho già commentato e le posso dire che anch’io sono molto deluso della situazione in cui versa il territorio San Donatese e concordo che potrebbe essere una delle comunità dove si potrebbe stare meglio.
    La saluto cordialmente e non faccia il provocatore, mi raccomando!

    • maria francesca Pandolfo il 13 Settembre 2011 alle 13 h 09 min
    • Rispondi

    Caro Sig. Giovanni
    Grazie per il (in bocca al lupo e grazie) sei uno dei rari che dice la sua dopo ogni gara grazie, per quanto sopra non parlo ne della vecchi ne della nuova anche perchè a me non interessa….grazie per la precisazione di alcune cose, ma io non ho letto ciò che dici….NESSUNO HA SCRITTO O DETTO CHE SCONFITTO è UNA BESTEMMIA, dove l’hai visto anzi letto SCONFITTO.. (RIGETTATO) ..non è stato accettato, la parola torto non è scritta da nessuna parte…tu puoi leggerlo e scriverlo interpretarlo a modo tuo…ma e’ soltanto rigettato…… il resto,,,,a noi non importa non abbiamo bisogno di alcuni elementi in tutti i sensi, gente che si è comportata come tutti sapete ma fate sempre finta di niente commentate scrivete bene o male di questo e quello ma vedo che alcune cose o fatti vergognosi successi, tutti sordi muti e ciechi….come dicono in alcuni paesi non c’è ne può fregar di meno. Comunque sia come diceva qualcuno mesi e mesi fa AUGURIIIIIIIIII

    • Giovanni Benincasa il 13 Settembre 2011 alle 13 h 33 min
    • Rispondi

    Giusto Signora Francesca, alla fine a me importa solo una cosa rivedere la comunità San Donatese intera, che riescano a godere a pieno e senza troppi affanni o diatribe di qualsiasi genere di quello che può dare il nostro territorio.
    Per lo sport, mi fa piacere vedere vincenti persone che comunque traggono origine nella mia stessa comunità anche se direttamente non conosciute. Sportivamente parlando sono e sarò sempre al vostro fianco, finchè saprò che parteciperete anche ad una “ciclopasseggiata” farò il tifo per voi.
    Saluti! Giovanni!

    • osservatore esterno esterno il 13 Settembre 2011 alle 18 h 28 min
    • Rispondi

    NON CAPISCO UNA COSA … DOVE AVETE LETTO CHE IL GIUDICE HA DETTO CHE SI E’ PERSO PER D U E VOTI? MA, QUESTE FALSE NOTIZIE CHI LE METTE IN GIRO?
    L’AMMINISTRAZIONE CHE HA PERSO HA PERSO PER UN VOTO…MA, DICO IO QUESTO GIORNALE VOLETE INVANGARLO PER FORZA?
    QUANDO SCRIVETE DOVETE SAPER QUELLO CHE SCRIVETE ALTRIMENTI FATE IL VOSTRO LAVORO CHE FATE PIU’ BELLA FIGURA. PERCHE’ NON DITE CHE SE HANNO PAGATO 11.000,00 EURO PER GLI AVVOCATI (RICORSO TAR) E’ SOLO UNA VERGOGNA PER NON DIRE CHE DOPO 100 GIORNI HANNO GIA’R………..
    PREPARIAMOCI ALLORA AL PEGGIO ALTRO CHE ONESTA’— VERGOGNATEVI SOSTENITORI …VERGOGNATEVI A CHI AVETE MESSO AL COMANDO…

    • maria francesca Pandolfo il 13 Settembre 2011 alle 19 h 44 min
    • Rispondi

    grazie Giovanni
    sei uno dei pochi, anzi dei rari nostri tifosi anche se vivi fuori, noi ripeto noi andremo a fare i Campionati Italiani ci hanno già convocati, anche arrivare ultimi, pòer noi sarà una vittoria, altra grande soddisfazione per la provincia di Cosenza dopo che un nostro caro amico del Cosentino domenica ha partecipato ai campionati MONDIALI di corsa in montagna..in Croazia. grazie ancora ciao M.Francesca

    • Toscano Andrea il 15 Settembre 2011 alle 9 h 54 min
    • Rispondi

    Per Maria Francesca
    Per il ripristino della strada per acquaformosa non solo quando ero io all’ufficio tecnico mi sono adoperato ma ero riuscito a far venire sul posto sia la protezione civile che una commissione del genio civile di cosenza con la presenza dell’ing. Capo di allora. La commissione aveva stabilito di finanziare la somma di € 90.000 ma dovevamo far pervenire al genio civile una relazione tecnica giustificativa. Quando, subito dopo, sono andato via dall’ufficio tecnico questa relazione era presente nelle cose, cose già note perchè l’ho scritto su questo giornale, che lasciavo con la preghiera di seguirle all’amministrazione. Il finanziamento non è mai avvenuto come non si sono concluse altre cose che purtroppo ho dovuto lasciare in sospeso.
    Per il “nostro” osservatore esterno
    Ma davvero da esterno pensa di essere superiore a tutti i cittadini di San Donato.
    E’ crede davvero che scrivendo da anonimo possa pensare di essere lei migliore di qualsiasi amministratore sandonatese, non credo che l’anonimato renda le persone migliori solo perché rimangono nell’ombra. Gli uomini, a prescindere da dove abitano o cosa facciano sono uomini quando nelle cose ci mettono il cuore e la faccia perché le parole dette e le cose fatte si capiscono meglio se legate a una faccia.
    Se lei crede di avere oltre alle domande anche risposte e per queste è disposto a rimetterci qualcosa di suo allora sarà il benvenuto tra noi se invece non sarà così mi piacerebbe molto parlare del suo paese e provare a darvi alcune risposte ma almeno io ci metterei la faccia.
    Dimenticavo non sono un amministratore e la ringrazio per averci lasciato alle nostre diatribe, su questo ha perfettamente ragione: sono nostre!, e se riusciremo a vedere un barlume di luce all’interno del nostro tunnel pieno di buio non dovremmo certo ringraziare lei con il suo ruolo da osservatore esterno.
    Se ha ancora del tempo ci illumini su come riconoscere un buon amministratore e su come li avete individuati al vostro paese.
    Mi saluti tanto la trave che le fa compagnia nell’occhio.
    Andrea Toscano

    • luigi cozzitorto il 15 Settembre 2011 alle 11 h 25 min
    • Rispondi

    Mi fa enormemente piacere che qualcuno abbia sollevato la problematica della viabilità. Ovviamente per ovvi motivi non entrerò in merito alle polemiche ma per mantenere fede a quanto già detto in precedenze ossia il voler tenere un collegamento diretto con la cittadinanza per tenerla informata, mi sembra doveroso fare un quadro della situazione e sarò ben lieto di fornire delle delucidazioni in merito.. Risponderò alla domanda: cosa é stato fatto in 100 giorni??? Per quanto concerne il rifugio Piano di Lanzo la società Alta Quota alla quale era stato concesso il rifugio, (come si può leggere nell’ articolo i 100 gorni dell’ amministrazione De Rose), ha citato in giudizio il Comune di San Donato di Ninea chiedendo un risarcimento di 26000 euro; risarcimento chiesto al fine di sentirne accertato l’ inadempimento rispetto al contratto stipulato il 25/02/2010 pertanto finchè la legge non seguirà il suo corso l’ attuale amministrazione non potrà effettuare interventi di alcun genere sulla struttura. Per quanto concerne la strada per Piano di Lanzo e per Acquaformosa il Comune (da come si può leggere dai 100 giorni dell’ amministrazione DE Rose) non può affrontare neanche tra trent’anni una spesa simile, l’ unica possibilità consiste nel far provincializzare le dette strade, ed in questo senso l’ amministrazione si è già mossa ma il buon esito non dipende esclusivamente dalla volontà e dalla capacità politica dell’ amministrazione.Ed infine per quanto concerne la strada di c.da Ficara voglio ricordare che sono stati effettuati dalla vecchia amministrazione lavori per la viabilità di c.da Ficara,Vallomarino e Santa Domenica tra il 2009 e il 2010 lavori che ammontano a 180000 euro. Spero di essere stato abbastanza esaustivo un saluto a tutti!!

    • Giovanni Benincasa il 15 Settembre 2011 alle 14 h 05 min
    • Rispondi

    Salve! Sono compiaciuto sia dell’intervento del Sig: Toscano che di quello di Luigi Cozzitorto per le precisazioni esposte. Ribadisco, che questo tipo di comunicazione consente a chiunque di celarsi sotto mentite spoglie, e per questo io do poca importanza al nome e tanta all’intervento, meglio ai contenuti dell’intervento, salvo trovare la sorpresa di qualcuno che prima di scrivere/parlare non riesce ad organizzare bene le proprie idee. Spero che in futuro, quelli che vorranno mantenere l’anonimato, non avranno perfomance simili a quelle dell’osservatore esterno. Io, nel mio piccolo, da figlio di questa comunità e purtroppo lontano da una vita, ritengo che si possa dialogare, a patto che chi interviene lo faccia rispettando prima di tutto la dignità di una comunità che al momento pare trovarsi in serie difficoltà, e ritengo che la comunità di San Donato di Ninea di dignità ne abbia tanta.
    Saluti! Giovanni

    • ferraro ugo il 3 Novembre 2011 alle 9 h 23 min
    • Rispondi

    …E BASTA…!!!!
    ….era da un po di tempo che non visitavo questo sito…e devo fare i miei complimenti al nostro amico luigi ed ai suoi collaboratori per l’ottimo lavoro svolto per tenere informati noi persone che(da qualche mese per mia sfortuna ne faccio parte anche io) non vivono nel nostro amato paesino..grazie^-^!!!!! ma con mio profonto rammarico noto che COME HO LASCIATO I MIEI CONCITTADINI QUALCHE MESE FA LI RITROVO….UNO CONTRO L’ALTRO!!!cosa che permettetemi no va affatto bene!!!chiedo preventivamente scusa a tutti coloro che si potrebbero sentire offessi di questo mio commento,ma credetemi non e mia intenzione farlo!!in questo momento di grande crisi”mondiale” invece di aguzzare l’ingegno per costruire qualcosa per il futuro dei giovani sandonatesi,tutti o quasi sono impegnati per trovare il”difetto”al vicino…chiedo ancora venia ma cosi non si va da nessuna parte!io personalmente auspicherei che tutti coloro che amano il nostro paese,io in primis,trovassero un punto di incontro e si mettessero realmente a lavorare per il nostro paese…NON BISOGNA PIANGERE SUL LATTE VERSATO!!!!quello che si poteva e non si e fatto…BASTA…dato che tutti pensano che la vita di un paese nasca dall’ufficio comunale(IO NON LO CREDO AFFATTO) va benissimo,e un dato di fatto che oggi ad amministrare il nostro territorio e la lista del dott.de rosa,accettiamolo e cerchiamo di creare un “cammino” comune e costruttivo con questo gruppo di persone…cerchiamo di mettere un po da parte il nostro orgoglio personale e i nostri interessi personali ma cerchiamo una sola volta di lavorare per il bene della collettivita e dei giovani del nostro paese!!!anche perche,come ho detto commentanto un altro articolo pubblicato su questo sito tempo fa,non credo che, anche volendo, questa amministrzione possa fare peggio delle amministrazioni passate…e con questa mia affermazione sfido chiunque a potermi dire una e una sola opera creata da qual si voglia amministrazione negli ultimi 50 anni per il bene collettivo del paese…se sarebbe stato fatto cio il nostro paese non si ritroverebbe nelle condizioni nel quale e’!!!!!! con questo mio commento invito tutte le persone di sani principi a sotterrare l’ascia di guerra ed a cercare un cammino “comune e collettivo” per il bene di SAN DONATO DI NINEA!!!!

    CORDIALI E DISTINTI SALUTI FERRARO UGO.

  3. ciao Ugo
    sono d’accordissimo con il tuo scritto e sopratutto con :
    il sotterrarrarel’ascia di guerra ed a cercare un
    cammino “comune e collettivo” per il bene di SAN DONATO DI NINEA!!!!
    Luigi

    • Giovanni Benincasa il 3 Novembre 2011 alle 17 h 38 min
    • Rispondi

    Anch’io, come tanti che scrivono su questo giornale, sono un Sandonatese di fuori e da un po ci sono solo pochi affetti che mi tengono legato alla comunità, eppure c’è stato e continua ad esserci sempre un qualcosa di indefinibile che quella comunità mi fa amare e per essa sperare in un futuro migliore.
    È per questo che scrivo, da quando ho scoperto l’esistenza di questo giornale, che i residenti devono lasciare da parte il loro orgoglio e scoprire, anzi costruire, le ragioni per camminare tutti insieme verso una situazione nuova che consenta di intravvedere la possibilità di rimanere per molti giovani. Quindi, benvenuti ad interventi come quello del Signor ferraro ugo che ribadiscono la necessità di unità d’intenti tra tutti i Sandonatesi. Saluti! Giovanni

Rispondi a Osservatore Esterno Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.