Il dialetto Sandonatese,una lingua da Salvaguardare e perpetuare!!

Minucciu ci ha scritto e pubblichiamo con un APPELLO a tutti i paesani amanti del nostro proprio dialetto ,se volete partecipare a questa grande ricerca sul nostro dialetto, molto difficile ma molto bello a parlarlo e pronunciarlo correttamente…fate segno alla redazione!!

se tu che mi leggi vuoi salvaguardare e perpetuare il nostro dialetto partecipando a questa ricerca incominciata da Minucciu, contatta direttamente la redazione,grazie!!

Direttore carissimo.

Durante le ricerche sul dialetto sandonatese, ho maturato dubbi circa l’esatta grafia di alcune parole di  “difficile pronuncia” che ti elenco in appresso, con a fianco le varie grafie con cui le ho trovate scritte: le parole in questione, fra altre di pari difficoltà, sono:
Gallina: gaddrina, gaddhina, gaddjna, gadthina
Cavallo: cavaddu, cavaddhu, cavadthu, cavaddru
La : ddhà ddhrà ddtha, ddà
Qua: dduoccu, ddhruoccu dthuoccu, ddhuoccu
Di la: ddranni ddhannj, dthanni, ddanni
Ballo: abbaddhu, abbaddru, abbadthu, abbaddu
Stalla: staddha, staddra, stadtha.,stadda Langedddha, langheddra, langedda

Queste sono alcune delle parole che non hanno pronuncia “intera” come può essere una labiale, es: B, M; una palatale es: L e N; una  dentale es. D; vibrata es. R.
Le consonanti di gallina, pronunciata alla sandonatese, necessitano di quella tecnica a metà fra il palatale ed il dentale, altrimenti si pronunciano come le pronuncerebbe una persona con difetti di espressione, quale un bleso.
Dirai a me che me ne cala?
Tocca anche te caro direttore, perché, pubblicando vocaboli dialettali non correttamente scritti, ti rendi complice della cattiva pronuncia da parte di chi, pur essendo originario del paese, non avendo “fatto l’orecchio” od imparato come la lingua si deve muovere e/o posizionare, non riesce a pronunciare correttamente il vocabolo.
Non deve stupire la presenza della doppia consonante “Th”: Probabilmente è dovuta a qualcuno che ha trovato l’assonanza fra la doppia consonante sandonatese in gallina e la pronuncia di “the”, articolo determinativo nella lingua inglese.
Faccio appello a chi sa e voglia collaborare a risolvere il problema. Potresti pubblicare la presente ed indire fra paesani e cultori della nostra “lingua” una specie di referendum, su come la doppia o tripla consonante, necessaria per  le parole segnalate, debba essere scritta, per una pronuncia più corretta e rispondente all’originale.
Sarà la maggioranza delle opinioni, da te verificata, a stabilire quale sarà la grafia cui tutti, spero, ci adegueremo.
Ringrazio anticipatamente.
Gennaio 2012
Minucciu

Permalink link a questo articolo: http://www.sandonatodininea-cs.it/2012/01/03/il-dialetto-sandonateseuna-lingua-da-salvaguardare-e-perpetuare/

8 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. per tutti coloro che amano il nostro dialetto ,salvaguardalo e perpetuarlo,potete partecipare a questa ricerca molto difficile,incominciata coraggiosamente da MINUCCIU…potete contattare direttamente la redazione per partecipare a questa ricerca…un grande grazie al nostro amico/paesano Minucciu per i suoi lavori sulle storie e ricerche che c’invia…

    • Giovanni Benincasa il 4 Gennaio 2012 alle 23 h 25 min
    • Rispondi

    Un cordialissimo saluto al Sig. Minucciu e al direttore Luigi! Non ho fatto ricerche particolari, ho semplicemente cercato di adattare quanto scritto a fianco di ciascun vocabolo al suo della pronuncia in Sandonatese secondo Giovanni. Il risultato della mia piccola esercitazione è questo:
    Gallina = Gaddhina; Cavallo = Cavaddhu; La = ddhà; Qua = ddhuoccu; Di la = ddhanni;Ballo = abbaddhu; Stalla = staddha.
    A meno di smentite di altri più competenti.
    Buona continuazione! Giovanni

    1. Trovo questa idea daevvro bella e affascinante. Una sorta di Monet. Affascinanti sono i diverssimi cambiamenti ad un giorno con l’altro. Grazie delle foto, sono proprio affascinanti. Penso che userf2 questa idea come spunto.

  2. Giovanni,un caro saluto ed augurio per questo inziato 2012
    non vorrei passare per un esperto del dialetto,io direi :

    Gallina: Gaddrina
    Cavallo :Cavaddru
    La : Dra
    Stalla:staddra
    etc..

    per il mio semplice ricordo
    prevale la vibrante “R”
    cosa che ho avuto del male a togliere perché in Francia si usa la R veramente debole…

    spero altre testimonianze

    Un caro saluto

    • stefania barcellante il 5 Gennaio 2012 alle 10 h 17 min
    • Rispondi

    le parole scritte in sandonatese dovrebbero essere:gaddrina…cavaddru….ddra….qua….staddra

    • Minucciu il 6 Gennaio 2012 alle 17 h 50 min
    • Rispondi

    Ringrazio quanti finora hanno dato un contributo a chiarire come ” nù stràjnu” deve pronunciare alcune difficoltose parole dialettali. faccio notare che noi sandonatesi,come tutti i calabresi, abbiamo una “R” consistente che nelle parole la sua presenza la fa sentire eccome. Foneticamente, nelle poche parole che ho portato all’attenzione (ve ne sono numerose altre)la erre è apena accennata, quasi un fantasma. Secondo me necessita trovare un’altra consonante che ne addolcisca il suono e sarei orientato ad utilizzare la “H”:ad esempio gaddrhina; Escluderei al momento l’uso della “th” perchè estranea alla nostra lingua e poi è troppo sibilata.Anche il “tetha” greco è troppo dolce e poi una O con taglio immenso, silmbolo di theta, risulterebbe un copro estraneo nell’alfabeto arabo che noi usiamo.

    • Rosetta Capolupo il 6 Gennaio 2012 alle 20 h 30 min
    • Rispondi

    Penso che sia molto difficile per un non sandonatese riuscire a pronunciare i suddetti termini come li pronunciamo noi, credo che per far capire che è un suono particolare si dovrebbe adottare gaddhrina, cavaddhru, ecc. Buon anno a voi tutti.

    • Giovanni Benincasa il 9 Gennaio 2012 alle 21 h 16 min
    • Rispondi

    Un cordiale saluto e tanti complimenti a Minucciu per l’eccellente e chiaro e puntuale chiarimento. Giovanni

Rispondi a Rosetta Capolupo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.